0 0
Read Time:3 Minute, 3 Second

Vista l’assenza di Marc Marquez, i pronostici del MotoGP™ Fantasy sono decisamente complessi: ecco cosa tenere in considerazione

Scommesse aperte per indovinare chi sarà l’erede di Marc Marquez (Repsol Honda Team) al Sachsenring, vista l’assenza dello spagnolo che ha conquistato le ultime otto gare corse in Germania.

Ciò, nell’ottica del MotoGP™ Fantasy, impatta mescolando le carte e rendendo il verdetto decisamente incerto. 

Ma prima di analizzare il round tedesco del 2022, diamo un’occhiata a cosa è successo a Barcellona.

Chi è entrato nel Dream Team del GP della Catalogna?

Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) ha tenuto una lectio magistralis di guida dominando dalla prima curva alla bandiera a scacchi. Il campione del mondo in carica ha ottenuto 42 punti.

Joan Mir, partito dalla 17esima posizione in griglia, ha messo in scena una rimonta strepitosa finendo quarto e raccogliendo 39 punti.

Alex Marquez (LCR Honda Castrol), scattato dal fondo dello schieramento, si è piazzato nella top 10 dopo aver recuperato 15 posizioni. Come silver rider, quindi portando in dote metà dei punti ottenuti in versione gold, ha fruttato comunque 18 punti al Dream Team MotoGP™.

A completare la lista dei quattro è Jorge Martin. La star del team Prima Pramac Racing ha capitalizzato un errore di Aleix Espargaro (Aprilia Racing) conquistando il secondo posto. Come silver rider ha conquistato 16,5 punti.

REWIND: Capitolo 9 – Angoscia ed estasi

Chi è stato il miglior costruttore?

Grazie agli sforzi di Quartararo e Darryn Binder (WithU Yamaha RNF MotoGP™ Team), Yamaha è stata la migliore. La casa di Iwata ha raccolto 34 punti, cinque in più della Ducati. Terza KTM con 23 punti.

Il Dream Team del weekend sarebbe costato 16,7 milioni e avrebbe raccolto 149,5 punti.

Ecco la new generation!

Chi scegliere per diventare il nuovo re del ring?

Assente Marquez, Quartararo partirà ovviamente tra i favoriti insieme a Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), eliminato da un altro pilota a Barcellona. 

Nessuno dei due è a buon mercato: l’italiano costa 4,4 milioni, 0,6 in meno rispetto al francese. 

Nonostante l’inciampo di Barcellona, dove ha perso il secondo posto per aver festeggiato con un giro di anticipo, Aleix Espargaro è disponibile per 4,1 milioni. È in gran spolvero.

Enea Bastianini potrebbe rivelarsi un rischio calcolato. Nonostante gli alti e bassi, nel 2022 ha vinto tre gare e costa 3 milioni. Da notare che una delle sue vittorie è arrivata al COTA, un altro circuito antiorario in cui Marquez ha dominato.

A 2,3 milioni di euro, Martin è un’opzione difficile da ignorare dopo il podio in Catalogna. Lo spagnolo, che aveva faticato negli ultimi round, ha ritrovato il feeling giusto con la GP22 dopo alcune modifiche nel set-up. Anche se la Ducati non sale sul podio in Germania dal 2016, sembra un affare.

In passato le KTM ufficiali hanno raccolto buoni frutti in Germania. Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) è salito sul podio l’anno scorso, mentre Brad Binder ha sfiorato la quarta posizione. Costano rispettivamente 2,7 e 3,6 milioni.

Da non perdere, in ogni caso, i primi turni di libere, per capire chi è in forma e chi no. Via con le FP1 di venerdì mattina. 

VideoPass ti permette di seguire ogni secondo di azione, in pista e fuori, LIVE e OnDemand

Fonte: https://www.motogp.com/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *