0 0
Read Time:2 Minute, 45 Second

Il vincitore del GP Francia accorcia nella classifica del Mondiale MotoGP: “Weekend difficile, poi in gara mi sono sentito benissimo”. Espargaro: “Io vorrei restare in Aprilia ma il rinnovo non è solo una mia decisione”. Miller: “Battuto da Bastianini, il più forte”

Tre piloti in otto punti nel Mondiale MotoGP, due di loro guidano moto italiane. La vittoria di Enea Bastianini accorcia ulteriormente la classifica iridata, e lancia il pilota riminese verso un posto in Ducati ufficiale dal 2023. “Ma è stato un weekend difficilissimo, perché fino alla gara faticavo a trovare l’assetto giusto”. Poi è finita in trionfo, e non c’è più dubbio sul suo futuro, come confermato dal manager Carlo Pernat ai microfoni di Sky: “Abbiamo firmato con Ducati per altre due stagioni, fino al 2024, e avrà a disposizione moto e sviluppi ufficiali, poi vedremo in quale squadra”.

bastianini motogp

—  

Terza vittoria stagionale per il pilota del team Gresini, un risultato del tutto sorprendente per il 24enne alla seconda stagione in MotoGP: “Ho cambiato un po’ di cose per la gara e ho trovato le sensazioni giusto, in gara ho spinto tanto poi quando ho passato Miller ho capito che anche Bagnaia con la Ducati ufficiale era un po’ al limite, così ho cercato di alzare il ritmo per innervosirlo un po’, indurlo all’errore. E’ andata bene, poi non ho visto che era caduto, pensavo Pecco fosse ancora dietro di me. Sono contento per il team Gresini. Dove devo migliorare? Credo nel cercare più velocemente una soluzione quando devo cercare l’assetto migliore in relazione alla corsa”.

espargaro e l’aprlia sogna 

—  

Il podio di Aleix Espargaro ha un duplice effetto: riduce il divario tra il leader Quartararo e lo spagnolo a soli 4 punti, mette l’Aprilia “spalle al muro” nel bel mezzo della discussione con Aleix sul rinnovo del contratto in scadenza. “Sono esausto, dal punto di vista fisico è stata la gara più impegnativa della stagione”, dice lo spagnolo dopo il terzo posto. “Ho cercato di spingere ma non era il GP per attaccare, bisognava ridurre gli errori al minimo e ci sono riuscito. Quando ho capito che non avrei mai preso Miller ho cercato di gestire, avevo intuito che Quartararo non mi avrebbe mai passato, io frenavo forte. Per il Mondiale si può solo aspettare, io tengo i piedi per terra e al Mugello porteremo alcune novità. vedremo. Il contratto? Io ho sempre detto che Aprilia è la mia famiglia, quindi vorrei restare, però è come quando piove in gara. Tu puoi scegliere l’assetto migliore e fare il massimo, poi il resto non dipende da te…”.

miller secondo

—  

Per Jack Miller un secondo posto di fiducia, con il pilota Ducati che nel 2023 lascerà la casa italiana per approdare, sembra, in Ktm. “Sono stato battuto solo da Bastianini che oggi era di un altro pianeta”, ha spiegato il pilota australiano. Che poi ha aggiunto: “E’ un risultato che mi ripaga, sono tornato me stesso e sono molto felice. Poi qui in Francia ho visto davvero un pubblico speciale, oltre 200mila persone, a fine gara li ho voluti ringraziare a modo mio”. Il riferimento è ai giri con burn out davanti ai tifosi.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *