0 0
Read Time:3 Minute, 6 Second

Le alte temperature e le condizioni di asciutto accolgono i piloti della classe regina. Il turno termina con Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) in testa alla classifica combinata dei tempi con un passaggio da 1:31.608 seguito a 30 millesimi di secondo dal compagno di squadra Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP™). Johann Zarco (Pramac Racing) piazza la prima Ducati di quattro Ducati all’appello. Quinto tempo per Jorge Martin, Enea Bastianini (Gresini Racing MotoGP™), protagonista di una caduta alla curva 11 a un minuto e mezzo dalla fine, e da Jack Miller (Ducati Lenovo Team). 

Cronaca del turno

Un iniziale problema tecnico non ferma Quartararo che torna in pista a 30 minuti dalla fine del turno. Nel frattempo, Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) si fa strada scambiando i posti di comando con Marc Marquez e Jack Miller (Ducati Lenovo Team).

Nella parte centrale della sessione c’erano 20 piloti racchiusi in otto decimi. Oliveira era ancora in testa ma è poi arrivato Quartararo a cambiare le gerarchie con un tempo da 1:32.570 a 13 minuti dalla fine della sessione.

A cinque minuti dalla fine, Jorge Martin (Pramac Racing) esce con la gomma morbida posteriore firmando un giro da 1:31.904, mezzo secondo più veloce rispetto a Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu). Morbidelli ed Enea Bastianini (Gresini Racing MotoGP™) sip ortano a un decimo dal tempo di Martin, prima che Zarco battesse il tempo del suo compagno di squadra.  Ben presto la formazione ha preso forma vedendo le due Yamaha ufficiali al primo e al secondo posto, con Quartararo e Morbidelli, mentre Bastianini e Marc Marquez sono caduti in rapida successione ma i piloti stanno bene.

Questa caduta si è rivelata costosa per Marc Marquez che si trova fuori dalla top 20 perché erano esposte le bandiere gialle. Una situazione analoga ha interessato Bagnaia, tornato in pit-lane amareggiato per aver perso la possibilità di afferrare un importante top 10. Per Pecco al FP3 sarà determinante e spera che si svolga sull’asciutto.

La top 10 provvisoria a Mandalika dopo la corsa di venerdì

Martin è a 11 millesimi di secondo dal compagno di squadra Zarco, che piazza la prima di tre Ducati all’appello, tra cui quella di Bastianini. Miller è sesto nella classifica combinata di venerdì davanti ad Aleix Espargaro (Aprilia Racing), Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing), Oliveira e Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), con una top 10 racchiusa in meno di mezzo secondo.

E, come se non fosse già abbastanza, troviamo i primi 17 piloti racchiusi in nove decimi. Con le cadute avvenute negli istanti conclusivi della sessione e le successive bandiere gialle, sono costate care a numerosi piloti che non sono riusciti a concretizzare i propri miglioramenti. Il più veloce nella FP1, Pol Espargaro, Marc Marquez, il campione del mondo nel 2020, Mir, e Pecco sono solo quattro dei piloti che hanno visto il proprio lavoro del venerdì essere compromesso.

Assicurati di non perdere le FP3 della MotoGP™ a Mandalika. I piloti della classe regina avranno la loro ultima possibilità di guadagnare un posto nella top 10 a partire dalle 3:50 ora italiana.

1. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) – 1:31.608
2. Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP™) + 0.030
3. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.285
4. Jorge Martin (Pramac Racing) + 0.296
5. Enea Bastianini (Gresini Racing MotoGP™) + 0.313
6. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.357
7. Aleix Espargaro (Aprilia Racing) + 0.400
8. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) + 0.409
9. Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) + 0.441
10. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.498 

Fonte: https://www.motogp.com/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.