0 0
Read Time:5 Minute, 27 Second

Sei piloti, a rappresentare i costruttori della classe regina, scaldano l’atmosfera prima di inaugurare la stagione col GP del Qatar

Dopo mesi di attesa, è finalmente ora di tornare in pista. Il 2022 è pronto ad entrare nel vivo e, a scaldare l’atmosfera, il campione del mondo in carica Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) è stato raggiunto da Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), Marc Marquez (Repsol Honda Team), Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) e Maverick Viñales (Aprilia Racing) nella conferenza stampa del pre-evento del GP del Qatar.

Grand Prix of Qatar: La conferenza stampa

Più vicini che mai

Molti suggeriscono che questa sarà la stagione più combattuta di sempre in MotoGP™. I 24 piloti e i sei costruttori sono immensamente veloci e pronti ad affrontarsi in dei testa a testa nel corso di 21 gare in programma quest’anno.

MotoGP™: Concentrazione e idee chiare per il 2022

Quartararo: “Mi renderà la vita più difficile ma per lo spettacolo e per tutti sarà bello non avere grandi distacchi. Mi ricordo che circa 10 anni fa avevamo pochi piloti in testa, ma ora tutto è molto ravvicinato e il livello dei piloti è davvero alto”.

Bagnaia: “È qualcosa di buono per lo spettacolo, ma penso che anni fa, il modo di lavorare era diverso. Ora devi fare il time attack. Al mio primo anno in MotoGP facevo i time attack e col tempo sul giro che ho fatto nel 2020 ero quinto, quest’anno 17°; una grande differenza. Penso che sia cambiato il modo di lavorare nel Test”.

Mir: “Sì, penso che per lo spettacolo sarà davvero bello. Durante i test dell’ultimo giorno sembravano qualifiche, significa che c’è molta competitività tra i costruttori, piloti e tutto il resto. Questo per lo spettacolo è fantastico. Come ha detto Fabio, ci rende la vita un po’ più difficile ma siamo qui per questo. Meglio così, ci divertiremo di più noi dentro e la gente da fuori”.

Mir accoglie Suppo: “È di lui che abbiamo bisogno”

Marc Marquez: “Nel test siamo stati molto vicini ma non è la prima volta che succede. Vediamo le prime quattro o cinque gare per capire chi sono i migliori. Comunque sarà interessante avere moto uguali, livello uguale tra i piloti e questo rende tutto più interessante”.

Brad Binder: “Sarà un anno incredibile. I tempi sono vicini come e le moto super competitive. Mi aspetto un po’ di gare in stile Moto3, sarà molto bello da vedere, quindi vediamo come va a finire”.

Viñales: “La competizione è sempre più serrata. In un secondo c’è quasi tutta la griglia. Questo è fantastico, le moto sono più o meno uguali e la competizione è reale”.

Come si sentono il campione e il vicecampione in carica in vista del 2022?

Quartararo: “Ad essere onesti è bello essere tornato. Quando la stagione finisce le settimane passano velocemente, ma quando è quasi ora di correre in Qatar, l’ultima settimana si fa lunga. È bello essere qui. Penso che la prestagione sia stata buona, ci aspettavamo un po’ più di velocità di punta. È quello che è, dobbiamo dare il 100% in ogni caso. Sono pronto e non vedo l’ora di iniziare domani”.

Un affare della famiglia Binder a Lusail

Bagnaia: “Penso che abbiamo lavorato bene nella prestagione. È difficile capire il livello delle moto in questi test perché ognuno ha impostato un proprio piano di lavoro. Penso che il potenziale della nostra moto sia alto e abbiamo scelto il miglior pacchetto durante i test. Sono abbastanza fiducioso visto il finale della scorsa stagione e penso che possiamo partire da lì”.

Marc Marquez e la Honda, a che punto sono?

Se lo chiedono tutti. Come se la caverà Marc Marquez in Qatar, e quanto sarà competitiva la nuovissima RC213V? La risposta a entrambe le domande arriverà tra pochi giorni.

Marc Marquez: “Sì, naturalmente sono felice di essere qui. È già meglio dell’anno scorso e questo è importante. Dopo l’inverno non era chiaro ma era importante fare il Test in Malesia e a Mandalika. Dopo Mandalika ho sentito di aver fatto un passo avanti con la mia condizione fisica e questo è importante. Nel 2022 voglio lottare con tutti questi ragazzi per il titolo, forse per il GP del Qatar non sono pronto ma durante il weekend capiremo dove siamo”.

“Hanno fatto un grande passo avanti sulla moto. Onestamente mi sembra di aver cambiato costruttore perché è una moto completamente diversa. Da quando sono arrivato in Honda c’è sempre stato un miglioramento ma il carattere della moto era sempre simile, ora invece c’è stato un grande cambiamento. In Malesia ho faticato un po’ ma penso che ci sia il potenziale perché il tempo sul giro stava arrivando. A Mandalika ho guidato la moto usando il mio stile e ho sentito che è stato fatto un passo. Durante le prime gare troveremo piccole cose ma la base c’è ed è buona. Vediamo le qualifiche e le condizioni in gara per capire dove siamo”.

Il rombo delle MotoGP™ tornerà a risuonare in Qatar. Il 2022 è qui e si preannuncia una stagione imperdibile. Questo fine settimana sarà assolutamente sensazionale.

Puoi seguire ogni secondo LIVE e OnDemand col VideoPass. In questo modo avrai accesso a interviste e report, così come a ogni istante LIVE e OnDemand del Campionato del Mondo MotoGP™. Tutto questo è disponibile su Roku TVApple TVAndroid TV o Amazon Fire TV. Puoi goderti oltre 45.000 video dal 1992 ad oggi, insieme ad un ampio catalogo MotoGP™ che include gare complete, interviste, highlight, reportage e documentari. Inoltre, potrai guardare diversi segnali delle telecamere e delle OnBoard scegliendo la tua esperienza visiva ideale per goderti la gara da più angolazioni. Inoltre, avrai a disposizione il TimingPass, uno strumento perfetto per seguire tutta l’azione in pista. Tutto questo e molto altro, col MotoGP™ VideoPass.

Segui questo tema

Fonte: https://www.motogp.com/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.