0 0
Read Time:42 Second

Dopo le impressioni di guida su sabbia e asfalto di Antoine Meo addentriamoci ancor di più nel progetto Ducati DesertX scambiando due parole con Pierluigi Zampieri, ingegnere Ducati che ha seguito per intero lo sviluppo del progetto. “Tutto è partito da Eicma 2019, quando presentammo un prototipo su base Scrambler. Da quel feedback positivo è scattata la scintilla. Volevamo creare una moto piacevole e fruibile da guidare, efficace sia su strada che in fuoristrada ma senza snaturarla e slegarla dalla filosofia Ducati. Siamo partiti dal motore bicilindrico a L da 937 cc e abbiamo costruito la moto attorno, con il propulsore che ha indirizzato la distribuzione dei pesi. Il tratto più sfidante? La definizione delle superfici che sono a contatto con le gambe del pilota e con queste il serbatoio”. Tutte le info sulla Ducati DesertX a questo linkFonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.