0 0
Read Time:2 Minute, 21 Second

Nadia, moglie dell’ex pilota e manager scomparso un anno fa, a Radio Sportiva: “Essere donna nel mondo della MotoGP? Molti hanno pensato che non avrei potuto farcela…”

A un anno dalla scomparsa per Covid di Fausto Gresini, ai microfoni di Radio Sportiva è intervenuta la moglie Nadia Padovani per raccontare la stagione MotoGP del team che ha preso in mano dopo la morte del marito. “Noi saremo presenti in MotoGP come voleva Fausto, era il suo sogno quello di fare un team indipendente”. 

nuova era gresini

—  

“Avremo due piloti italiani, Bastianini e Di Giannantonio, e come costruttore portiamo la Ducati – ha detto Nadia Gresini – La scelta di legarsi a Ducati è dovuta al fatto che Fausto già nel 2020 aveva parlato con loro, che sono nostri vicini di casa, sono emiliano-romagnoli come noi, hanno moto competitive e noi portavamo Fabio, loro ci hanno proposto Enea e ci è sembrato un segno del destino perché questi due ragazzi li aveva portati nel Mondiale proprio Fausto. Bastianini ha già fatto una bella crescita in MotoGP, come team proveremo a stare in top 5”.

duro sostituire fausto

—  

Nadia ha ammesso che “raccogliere la leadership del team è stato duro, difficile e doloroso. Fausto è morto il 23 febbraio 2021 e io sono dovuta entrare subito in azienda cominciando a lavorare per portare avanti i suoi progetti che erano appunto quello di fare un team indipendente in MotoGP e avevamo tempi molto stretti per poterlo fare, quindi insieme ai collaboratori storici di mio marito, uno dei quali Carlo Merlini è sempre stato al suo fianco, abbiamo lavorato veramente duramente e siamo riusciti ad essere il primo team a presentare nel 2022 con il nostro progetto per la MotoGP”.

scetticismo motogp

—  

“Come è stato da donna prendere il posto di Fausto in un mondo `maschile´ come quello dei motori? Eh, insomma… In questo mondo molte persone hann pensato `cosa potrà mai fare la moglie di Fausto che faceva tutt’altro?´. Una donna rispetto a un uomo deve sempre dimostrare di essere all’altezza del ruolo che ricopre. Penso che l’obiettivo che mi sono posta subito dopo la morte di Fausto di rendere reale il suo sogno di un team in MotoGP, di rendergli anche onore, di portare avanti la sua Gresini Racing e il suo nome, mi ha dato grande forza e determinazione. Ci ho messo tanto impegno e tanta passione: oggi noi ci siamo, abbiamo il nostro team indipendente con due moto e due piloti italiani e siamo pronti per presentarci alla prima gara in Qatar”, ha chiuso Nadia Gresini.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.