0 0
Read Time:2 Minute, 25 Second

Nella prima giornata in Malesia brilla la casa di Noale, vicina al limite assoluto della pista. Terza la Suzuki di Rins, ottimo quarto Bastianini (Ducati GP21 Gresini), 6° Quartararo, 8° Marquez, solo 19° Bagnaia.

L’Aprilia lascia il segno. Il primo graffio nella giornata inaugurale della sessione di test pre campionato della MotoGP a Sepang è della casa di Noale, che piazza le sue moto ai primi due posti della lista dei tempi, con Aleix Espargaro davanti al compagno Maverick Vinales, staccato di soli 13 millesimi.

limite vicino

—  

Chiaro che l’Aprilia si sia giovata dei riscontri dei test effettuati sulla pista malese negli scorsi giorni di shakedown, ma è comunque un bel segnale per la casa italiana che ha utilizzato solo le moto del 2022. Il crono di riferimento di Aleix Espargaro (1’58″371), arrivato in mattinata, è inoltre vicinissimo al record della pista (1’58″303) realizzato da Fabio Quartararo nel 2019. Se son rose… A proposito, per il campione in carica della Yamaha c’è il sesto tempo a 0.631, mentre il suo compagno, Franco Morbidelli è 21°, ma contento per la ritrovata forma dopo una stagione compromessa dall’operazione al ginocchio.

suzuki in crescita

—  

La Suzuki è scesa in pista con delle moto rinnovate nel motore, lo stesso dei test di Jerez, ma con degli accorgimenti ulteriori e con novità nel forcellone, sospensioni, aerodinamica e anche nel sistema che regola l’abbassamento della moto al posteriore. Tutto questo lavoro ha portato al terzo tempo di Alex Rins (sotto mentre si rinfresca dall’afa malese), staccato di 0.100, dopo essere stato anche il pilota ad aver inanellato più giri, 72. Settimo tempo per il compagno Joan Mir (+0.696).

marquez c’è

—  

La Honda ha schierato Marc Marquez, di rientro dopo l’inattività invernale legata ai problemi di diplopia, e Pol Espargaro, con due RC213V nuove e una del 2021. Marc è anche scivolato due volte, a conferma del fatto di non aver perso la sua indole aggressiva e la sua vocazione al limite, ed è ottavo a 0.916 con una moto dal codone inedito e ali riviste. Il compagno Pol Espargaro è alle sue spalle a poca distanza (+0.982).

enea splende

—  

La prima delle Ducati è la GP21 di Enea Bastianini (team Gresini), ottimo quarto a +0.267 con la moto della stagione passata e davanti alla GP22 di Johann Zarco (team Pramac), a 0.575. Nei dieci anche Marco Bezzecchi (Ducati VR46) a 1.179. Indietro le Ducati del team ufficiale, con Pecco Bagnaia 19. a 1.656 e Jack Miller 22. a 1.806. Di Giannatonio (Gresini), tornato ai box dop aver saltato due giorni dello shakedown per problemi intestinali, chiude 20°, mentre Luca Marini (GP22 Ducati VR46) è 18. a 1.595. Ventitreesimo Dovizioso (Yamaha RNF) a 1.971. Domani, domenica 6, si replica.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.