0 0
Read Time:3 Minute, 0 Second

Lo spagnolo della casa di Noale in Malesia è il migliore nell’ultima giornata riservata a collaudatori ed esordienti e precede il compagno Aleix Espargaro. Alle loro spalle Raul Fernandez, Marco Bezzecchi e Michele Pirro. Ancora fermo Di Giannantonio

Terza e ultima giornata dello shakedown della MotoGP in Malesia nel segno dell’Aprilia. Sulla pista di Sepang si chiude la tre giorni di prove, riservate a collaudatori ed esordienti più i titolari dell’Aprilia, che può schierarli grazie alle concessione di cui gode. Noale ha sfruttato bene questa carta, posizionando i suoi due piloti ai primi due posti della graduatoria del Day-3: davanti a tutti Maverick Vinales, come nel day-2, che in 1’58″942 ha preceduto il compagno Aleix Espargaro (1’59″086). Alle loro spalle ecco Raul Fernandez (1’59″468), che prosegue bene il suo adattamento alla categoria e alla Ktm Tech3, Marco Bezzecchi (1’59″711), abbastanza a suo agio con la Ducati VR46, e Michele Pirro (1’59″805) che ha inanellato 58 giri lavorando sull’elettronica e svolgendo prove comparative fra le Desmosedici GP21 e GP22. Soddisfatto il ‘principiante’ Marco Bezzecchi: “Il lavoro è stato buono, nel complesso abbiamo sempre migliorato e sono anche contento per la mia condizione fisica: adesso torneremo in pista sabato, occasione per confrontarmi con gli altri piloti e conoscere meglio la moto”.

oltre i 2 minuti

—  

Gli altri hanno chiuso con tempi superiori al minuto, a partire da Remy Gardner (Ktm, 2’00”046), per proseguire con Stefan Bradl (Honda, 2’00”449), Sylvain Guintoli (Suzuki, 2’00”491), Darryn Binder (Yamaha Rnf, 2’00”928), Mika Kallio (Ktm, 2’01”074), i due collaudatori Yamaha, Nozane e Crutchlow, e quello della Suzuki, Takuya Tsuda (2’02”661).

Diggia ancora fermo, c’è Jack Miller

—  

Ancora assente Fabio Di Giannantonio, fermato da una gastroenterite al termine della prima giornata e non più in grado di scendere in pista: il romano, esordiente in MotoGP, sta recuperando e punta a scendere in pista nei due giorni di test ufficiali del 5 e 6 febbraio, sempre a Sepang. “Il pilota soffre di una forte disidratazione causata dalla gastroenterite, che non gli consente di guidare in sicurezza – dice il dottor Michele Zasa, responsabile della clinica Mobile -, ma è sulla via del recupero”. Presente, ma solo ai box, Jack Miller che si è negativizzato dal Covid che lo ha bloccato in Australia, facendo anche slittare la presentazione della Ducati 2022 dal 28 gennaio al 7 febbraio. L’australiano sarà quindi regolarmente in azione per la due giorni di test del 5 e 6 febbraio.

zeelenberg su dovizioso

—  

In un incontro con la stampa Wilco Zeelenberg team manager RNF Yamaha ha fatto il punto sulla situazione della squadra che schiera il debuttante Darryn Binder e il veterano Andrea Dovizioso: “Dovremo fare le scelte giuste e il mio compito è soprattutto quello di tenere tutto assieme e dare fiducia alla squadra. Dovizioso dopo tanti anni in Ducati è passato su una moto che non guidava da tanto tempo e gli serve tempo per adattarsi: non è uno che va al limite senza avere tutte le cose a posto. Andrea ha accanto a sé un tecnico bravo come Ramon Forcada: uno è un perfezionista, l’altro un tecnico esperto e non vedo problemi ad andare d’accordo. Noi avremo dalla Yamaha il materiale 2022 per Dovizioso e cercheremo di utilizzarlo al meglio. Negli ultimi due anni abbiamo sfidato e anche battuto i piloti factory: vorremmo farlo di nuovo, ma sappiamo che Quartararo e Morbidelli sono molto forti e, anche se abbiamo un pacchetto buono, dobbiamo essere realisti”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.