0 0
Read Time:1 Minute, 53 Second

L’otto volte campione del mondo racconta alcuni particolari del suo tormentato inverno: “Sopraffatto dal dover restare a casa. Ho intensificato gli allenamenti dopo l’ok dei medici. Ora vediamo come va il braccio in sella alla Honda MotoGP”

Un inverno difficile, il quarto consecutivo per Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda ha dovuto affrontare la diplopia emersa dopo un incidente in allenamento, oltre ai problemi al braccio destro, infortunato nel 2020. Guai che si sommano alle operazioni alle spalle negli anni precedenti. Se l’otto volte campione del mondo è in Malesia per i test MotoGP in vista della stagione 2022, lo deve alla sua grinta, allo staff medico e a una vacanza con gli amici che sembra avergli fatto bene.

RETROSCENA

—  

Infatti lo stesso Marquez ha raccontato i suoi ricordi degli ultimi mesi al blog Repsol: “Non saprei come definire questo inverno. C’è stata molta incertezza in un periodo a volte caotico. Con la diplopia è difficile condurre una vita normale e quindi è importante rimanere a casa, anche se per me era scomodo”. Decisivo un piacevole cambio di programma: “Ho fatto una vacanza a Granada con i miei amici che mi hanno davvero aiutato molto a staccarmi da tutto. Era qualcosa di non pianificato, nato da un giorno all’altro. Mi sentivo sopraffatto dall’essere a casa e loro mi hanno capito”.

ASPETTATIVE

—  

Marc è a Sepang per prendere contatto con la nuova RC213V. Un test cruciale dopo l’assenza alle prove di Valencia. Lo spagnolo spiega: “Quando il dottor Sanchez mi ha dato il via libera per poter salire in moto, ho intensificato gli allenamenti per poter essere in Malesia nella migliore forma possibile. All’inizio avevo dei dolori, ma ogni volta mi sono sentito meglio”. La speranza è quella di poter tornare al top, ma Marquez predica calma: “I test di Sepang mi aiuteranno a vedere come sto fisicamente e, soprattutto, com’è il mio braccio rispetto allo scorso anno. Servirà anche per capire la nuova Honda Hrc e vedere il potenziale”. Conclude Marc: “Pensare di poter salire in moto mi fa venire i brividi”. Un piccolo grande traguardo per un pilota che ha temuto seriamente di dover lasciare le gare.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.