0 0
Read Time:2 Minute, 27 Second

Svelata on line la Desmosedici del team di Paolo Campinoti che conferma la coppia di piloti, ma cambia timoniere, passando da Francesco Guidotti a Claudio Calabresi. “Punto alla top-4”, dice il rampante Jorge Martin, rookie of the year 2021

Giù i teli alla Ducati Pramac. Il team satellite per eccellenza di Borgo Panigale ha mostrato la sua livrea con un evento trasmesso dai canali social della scuderia, prima tappa di una stagione in cui è chiamato alla conferma degli ottimi risultati della stagione scorsa, culminata con il quarto posto nella classifica dei team e il primo successo in MotoGP, con Jorge Martin in Stiria.

coppia confermata

—  

La squadra di Paolo Campinoti, che l’anno scorso ha raccolto pure altri 7 podi e 5 pole (4 Martin, 1 Zarco), per mantenere il suo status di team di vertice conferma la coppia di piloti del 2021: il giovane e rampante spagnolo Jorge Martin, il rookie of the year, e l’esperto francese Johann Zarco, il primo dei piloti indipendenti dello scorso mondiale. Nuovo però il timoniere, passando da Francesco Guidotti, andato alla Ktm, a Claudio Calabresi: il nuovo team manager, che ricopriva questo ruolo nel team Pramac di MotoE, sarà affiancato da Fonsi Nieto nel ruolo di direttore sportivo. “Ho tanta curiosità ed eccitazione per l’inizio di questa avventura – dice Calabresi -. Abbiamo due piloti spettacolari e siamo pronti a far bene”. Il d.s. di Ducati Corse, Paolo Ciabatti, sottolinea un concetto: “La Pramac ha il rookie dell’anno scorso e il miglior pilota dei team indipendenti e verrà sostenuta da Ducati al meglio: per noi è come un secondo team factory, visto che il trattamento è quello”.

ingredienti giusti

—  

Il profilo è quello di un team solido, strutturato, da anni ai vertici e non solo specializzato nella promozione di talenti destinati al piano superiore della Ducati ufficiale. La conferma dopo gli squilli della passata stagione non sarà facile, ma il team Pramac ha tutti gli ingredienti per brillare. Johann Zarco cerca soprattutto costanza: “L’anno scorso ho imparato che la stagione è lunga e che non basta un grande avvio come quello del 2021, ma bisogna essere concentrati tutto l’anno per poter essere ancora più forti e ambiziosi”. Questi i propositi di Jorge Martin: “La scorsa stagione è stata come le montagne russe, ma ho raggiunto l’obiettivo di centrare la prima vittoria e la pole: ho imparato molto dalla caduta di Portimao, che mi ha rallentato un po’, ma ora sono pronto per una stagione in cui ho maggiori aspettative e che vorrei chiudere nella top-4”. Infine il patron Paolo Campinoti: “La livrea è bella e ne siamo orgogliosi e la moto appare fantastica: è una stagione di cambiamento, ma anche senza Francesco Guidotti, che ha dato tanto al nostro team, abbiamo al nostro interno personalità valide per restare in alto. Puntiamo a far meglio della scorsa stagione per raggiungere un livello ancora più alto”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.