0 0
Read Time:1 Minute, 55 Second

Il pilota britannico, vincitore dell’ultima edizione del raid più celebre, ha una preparazione davvero completa. Dominano le due ruote, anche non motorizzate. E poi c’è la passione per le altezze che lo ha spinto a praticare una nuova disciplina

Il nuovo re della Dakar è lui, Sam Sunderland. Il britannico classe 1989 ha conquistato per la seconda volta in carriera il raid più celebre. Un vero e proprio capolavoro realizzato unendo velocità, affidabilità, costanza di rendimento e strategia. Ma il pilota di GasGas si è anche imposto grazie a un allenamento completo e piuttosto vario. C’è di tutto nella sua routine fuori dalle gare: palestra, ciclismo e addirittura l’arrampicata sportiva.

IN SELLA

—  

Per imparare a guidare in condizioni estreme, è importante svolgere vari test in condizioni simili. Sunderland, come altri fuoriclasse di questa specialità, si sottopone a intensi camp in luoghi che presentano analogie con le situazioni riscontrabili in gara, lavorando in particolare sulla navigazione. Inoltre il britannico si allena pure con la moto da cross per aumentare la resistenza. Ma oltre che con le due ruote motorizzate, Sam si diverte con la bicicletta. Sui social racconta le sue lunghe pedalate, specialmente sui Pirenei di Andorra, uno dei luoghi in cui ama allenarsi in alta quota. Nemmeno le fitte nevicate sembrano scoraggiarlo. E quando non si può lavorare all’aperto c’è la palestra. In alcuni video, poi, la spin bike diventa anche lo strumento ideale per perfezionare la tenuta fisica sotto sforzo.

COMPETIZIONE

—  

Sunderland è anche un appassionato di mountain bike. In particolar modo lo divertono le discese tra i boschi, così caratteristiche nel downhill. E quando vuole cimentarsi in questa disciplina ha un compagno di allenamento speciale: il pilota australiano della Ducati Jack Miller. I canali social di Sam raccontano con una breve clip una sfida a tutta velocità tra i boschi del Principato di Andorra.

PASSIONE

—  

Il britannico non è certamente uno che soffre di vertigini. Durante la Dakar 2022, ha rivelato su Instagram di essere salito fino in cima al Burj Khalifa, il grattacielo più alto al mondo. Le altezze piacciono così tanto a Sunderland da spingerlo a imparare anche i segreti dell’arrampicata sportiva. Una disciplina capace di incutergli timore, anche di impressionarlo positivamente per i panorami offerti.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.