0 0
Read Time:3 Minute, 33 Second

Vittima di un incidente in monopattino, un giovane di Iglesias è rimasto in coma per 17 giorni. Il suo racconto: “Il Sic mi diceva che mi sarei svegliato di lì a poco. C’era anche la sua Honda”

“Ero in una sinagoga e dentro c’era la sua moto, con davanti impresso il numero 58. Poi è arrivato lui, Marco Simoncelli, e di lì a poco mi sono risvegliato”. E così, un 20enne ragazzo sardo di Iglesias, di nome Marco Sias, ha messo fine al suo incubo, dopo essere entrato in coma il 2 novembre scorso per uno sfortunato incidente con il monopattino elettrico tra le 8.30 e le 9 di mattina. Mentre scendeva una discesa, all’incrocio tra via Garibaldi e piazza Quintino Sella, ha infatti sbattuto contro la portiera sinistra di un’auto aperta pochi secondi prima, volando di svariati metri per così impattare la testa in avanti sull’asfalto. Un impatto violento, ricordato dallo stesso ragazzo alla Gazzetta, mentre sono ancora in corso le ricerche per individuare l’ignoto che ha aperto lo sportello della vettura.

La sinagoga, l’arrivo del Sic e il risveglio

—  

La particolarità, però, sta nel sogno che Sias ha fatto poco prima di risvegliarsi definitivamente il 19 novembre, dopo 17 lunghissimi giorni di coma, come anticipato dal quotidiano L’Unione Sarda. Un sogno con al centro il “Sic”, scomparso nel GP di Sepang 2011 in uno sfortunato incidente al via della gara di MotoGP, a lui sconosciuta, dato che il ragazzo non ha mai avuto una passione per lo sport: “Non seguo il calcio, né i motori, tantomeno la MotoGP — ci racconta — Ho solo fatto una ricerca sul web dopo il mio risveglio, e ho capito che quella persona era Marco. Aveva i riccioli color oro, un cerotto sul naso e mi diceva queste parole: ‘Tranquillo, da questo incubo ti stai per svegliare’. Di lì a poco, ho aperto gli occhi”. Quel sogno era iniziato con il ragazzo dentro a una sinagoga, dove ha notato la Honda di Simoncelli parcheggiata all’interno. “Era bianca, con alcuni inserti in rosso e davanti c’era il numero 58”, ricorda il giovane.

Una donna nel sogno del Sic

—  

Elementi che richiamano alla RC212V del team Gresini, sponsorizzata San Carlo e guidata dal pilota di Coriano proprio nella sua ultima stagione. “Mentre la guardavo, è entrato Sic e mi ha detto quelle parole. Accanto a lui c’era anche un’altra ragazza dai capelli ricci, che lui mi aveva detto essere sua sorella”. Ma in realtà, la donna non si trattava di Martina Simoncelli, imparentata col pilota romagnolo, “ma di un’infermiera del reparto di rianimazione dell’ospedale Brotzu, che non avevo mai visto prima in volto, essendo arrivato lì in coma — aggiunge il 20enne — ricordo che questa ragazza nel sogno mi ha strappato di forza le coperte, e questa scena mi ha aperto gli occhi definitivamente”. In realtà, al risveglio del giovane, le coperte erano tirate su e in quella sala di rianimazione lei non era presente in quel preciso momento: “Quando più tardi è arrivata, ho notato subito che era la stessa del sogno”.

“Il nostro ragazzo è un miracolato”

—  

Sua mamma, Giuliana Orru, e papà Massimo, non hanno dubbi e credono al proprio figlio: “Il nostro è un ragazzo tranquillissimo e miracolato, che non ha mai apprezzato né fatto così tanto sport — dicono in coro — Non ha mai seguito una gara di MotoGP, ecco perché ci sentiamo di credergli”. Nell’incidente, Marco è stato salvato grazie all’intervento di una volontaria del Pronto Soccorso locale, che passava per strada e lo ha messo subito di fianco, impedendo che ingoiasse la lingua durante le convulsioni, prima di entrare in coma. Portato in ambulanza all’ospedale Brutzu di Cagliari, il 20enne è arrivato in sala operatoria con due emorragie cerebrali e un taglio alla base sinistra del cranio, che dalla cima della testa arrivava fino all’orecchio. Dopo due operazioni, entrambi di quattro ore e mezzo, il giovane è tornato a casa il 31 dicembre e ora sta bene: “Al mio risveglio, i medici mi hanno detto che potevo rimanere invalido all’80%, invece cammino e mangio”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.