0 0
Read Time:29 Second

Il campione australiano ricorda come il sorpasso subito dal Dottore nel 2008 ha cambiato la sua carriera

Ancora prima di arrivare nel Mondiale sentivo di poter diventare campione del mondo. Non ho mai pensato a Valentino come l’avversario da battere, perché non c’era nessuno che vedessi come “il rivale”. Non ero arrogante, ma avevo un obiettivo e non contava altro. Ma dopo il primo anno in MotoGP, vedendo le cose da dentro, il mio rispetto per lui era cresciuto, in quel momento pensavo che fosse qualcuno quasi impossibile da battere. E invece…

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *