0 0
Read Time:2 Minute, 24 Second

Dalla fine della stagione su pista alle dune il ternano ha un mese per prepararsi. Il suo entusiasmo: “Desideravo farla fin da bambino, me la voglio godere”

Dall’asfalto al deserto, è ufficiale: per Danilo Petrucci la nuova sfida avrà come sfondo le dune della Dakar 2022. Il pilota ternano, che dalla Moto GP si porta in dote 10 podi e due vittorie, inizierà il 2022 con il raid, con i colori di Ktm.

SOGNO

—  

Un desiderio a lungo cullato che prende finalmente forma. E Petrucci non nasconde il suo entusiasmo: “Per me correre la Dakar è davvero un sogno che si avvera. È una cosa che ho sempre voluto fare,quando ero bambino guardavo le videocassette della Dakar degli Anni 80 e 90. Ora, grazie a Ktm, questo sogno si sta avverando”. Appena calato il sipario sulla stagione in pista, il pilota, con Ktm anche in MotoGP, comincerà la preparazione alla competizione, al via il 1° gennaio. Un cambio da carenata a tassellata in tempi strettissimi: “Penso sarò l’unico pilota che in poco più di un mese ha gareggiato in MotoGP e poi alla Dakar. Quindi è con grande orgoglio che ci vado”.

PREPARAZIONE

—  

Ad aiutarlo in questo battesimo intanto ci sta già pensando un esperto in materia, l’ex pilota Jordi Viladoms. “Il primo approccio è stato quello di fare un po’ di allenamento da road book con Jordi. Lui ha gareggiato molte volte ed è anche finito sul podio. È stato fantastico nell’aiutarmi a imparare questa arte speciale – spiega Petrucci – Ho avuto il mio primo assaggio della guida della Ktm 450 Rally di recente, in un test sulle dune di Dubai. Ero con i campioni Ktm della Dakar e ho potuto imparare tanto da loro: è stato bello vederli guidare, sono stati estremamente gentili e disponibili con me. Spero che la formazione per il prossimo mese sia sufficiente. Di sicuro sarà una gara dura, ma sono emozionato”.

OBIETTIVI

—  

La Dakar per il terzo anno consecutivo si svolgerà in Arabia Saudita. Si snoderà in 14 giorni su 8.000 chilometri.Una sfida ardua anche per un rookie d’eccezione come Petrucci che infatti, consapevole delle insidie, non ha velleità di vittoria nel mirino: “ Il mio obiettivo principale è solo finire la gara e godermela”.

PROMOSSO

—  

Intanto, in attesa di vedere come Petrucci se la caverà, il direttore della Ktm Motorsports Pit Beirer promuove a pieni voti la scelta del nuovo “rallysta”: “Il talento di Danilo e il suo carattere lo rendono uno dei pochi ragazzi di livello elite che crediamo possa fare questo passaggio radicale dall’asfalto alle dune. È una grande storia per un grande ragazzo. Vogliamo ringraziarlo per la sua professionalità e tutti i suoi sforzi nel nostro progetto Moto GP e ora è tempo per un’altra sfida”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *