0 0
Read Time:3 Minute, 4 Second

Il rookie spagnolo affronta il suo primo match ball a Misano e ha la possibilità di diventare il più giovane campione di sempre

Il Campionato del Mondo Moto3™ 2021 potrebbe essere deciso al Misano World Circuit Marco Simoncelli questo fine settimana. In vista del 16° round della stagione, il Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna e con soli tre appuntamenti da disputare, il leader della categoria Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) detiene un vantaggio di 30 punti sul suo rivale più diretto, Dennis Foggia (Leopard Racing). Se avremo o meno il Campione della categoria questo fine settimana, dipenderà tutto dai piazzamenti dello spagnolo e del romano.

Possibilità unica per diventare il più giovane campione della storia

Ma Acosta non solo arriverà in Italia con quell’occasione d’oro, ma anche con la possibilità di cambiare la storia del motociclismo. Il pilota di Murcia potrebbe diventare il più giovane campione di sempre, strappando il primato a Loris Capirossi che nel 1990 vinse il Campionato del Mondo 125cc all’età di 17 anni e 165 giorni. Per riuscirci, Acosta avrebbe bisogno di conquistare il titolo mondiale Moto3™ a Misano, altrimenti il primato di Capirex resterebbe intatto.

Foggia, la più grande minaccia per Acosta

Ma il rookie dovrà vedersela con Dennis Foggia che ha dimostrato di essere il pilota più consistente nella seconda metà della stagione. Dopo aver regnato sovrano al MotorLand Aragon e nel primo round al Misano, il pilota del Leopard Racing è riuscito a risalire fino al secondo posto della classifica generale e ad affermarsi come il rivale più duro da battere per il leader.

La grande sfida per Garcia Dols

Foggia è stato in grado di sfruttare al meglio il ritiro di Sergio Garcia Dols (Gaviota GASGAS Aspar Team) al Gran Premio delle Americhe prendendo il secondo posto ad Austin mentre Acosta è arrivato solo ottavo al traguardo. La gara ad Austin ha anche complicato le possibilità di Garcias Dols di vincere il titolo dopo essere stato dichiarato unfit in seguito ad un duro incidente avvenuto durante la FP1. Al pilota di Burriana è stato diagnosticato un ematoma al rene obbligandolo a rinunciare al resto del GP. Trovandosi a 50 punti da Acosta e a 20 da Foggia, con 75 punti ancora in palio, la corsa dello spagnolo si è complicata.

Il ruolo chiave di Fenati

Per quanto riguarda il resto dello schieramento, Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) che ha brillato nel primo round di Misano prima di registrare una caduta crudele quando era in testa alla gara, rimane quarto assoluto dietro Garcia Dols, con Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) che chiude la top 5. Dietro di loro, Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) è 6°, appena davanti a Niccolò Antonelli (Avintia VR46) e Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team) che arriva a Misano dopo aver vissuto una vera e propria montagna russa di emozioni al COTA firmando la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo Moto3™ in una gara che ha visto due bandiere rosse e dove il rookie delle Baleari è stato costretto ad abbandonare la corsa pochi minuti prima del secondo stop.

Il resto della top 10

Tra i primi 10 classificati troviamo Ayumu Sasaki (Red Bull KTM Tech3) e Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) che, come il resto dei suoi connazionali, cercherà di far esultare i tifosi di casa come ha fatto qualche settimana fa completando un podio tutto italiano insieme a Foggia e Antonelli. Sia gli italiani che gli altri piloti cercheranno di brillare dalla prima sessione Moto3™ del Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna che prenderà il via venerdì 22 ottobre dalle 09:00 (CEST).

Fonte: https://www.motogp.com/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *