0 0
Read Time:2 Minute, 16 Second

A tre gare dalla fine della MotoGP 2021, il Dottore parla a cuore aperto ai microfoni di Dazn Spagna: “La mia vita sta per cambiare. Sono 15 anni che mi preparo a questo momento, ma ora non penso di essere pronto a smettere”

Il lungo tour di addio di Valentino Rossi alla MotoGP si avvicina alla conclusione. Dopo la gara casalinga di Misano, resteranno solo i GP di Portogallo e Spagna e, con la stagione 2021, si chiuderà anche la carriera del pilota di Tavullia. E proprio alla versione spagnola di Dazn, il Dottore si è aperto sulle sensazioni che lo accompagnano in questo inedito momento della sua carriera.

il ritiro di rossi dalla motogp

—  

“Sono entrato in paranoia pensando a Valencia. Penso di non essere preparato per il momento in cui smetterò di essere un pilota di MotoGP”, ha confessato Rossi. Il momento dell’annuncio dell’addio è ormai andato, ma, con l’avvicinarsi della fatidica data, Valentino si prepara a chiudere una porzione della sua vita. “Quando ho annunciato il mio ritiro, in Austria, non sono stato particolarmente condizionato dalle mie parole. Però adesso è diverso, ho realizzato che la mia vita sta per cambiare. Sono 15 anni che si parla del mio ritiro, ma non mi ero mai preoccupato della cosa. L’addio non sarà facile, ma penso che possa comunque essere un bel momento, nonostante tutto”. E che lo stop si compia proprio in Spagna, terra di grandi gare, tonfi e dove sono nati alcuni dei suoi rivali più forti, sembra l’ennesimo segno del destino. “Sì, ho lottato contro tanti, e forti, piloti spagnoli e i tifosi iberici sono sempre molto energici nel supportare i loro beniamini. Ciononostante, in Spagna mi hanno sempre trattato benissimo. Proprio per questo voglio ringraziarli, mi hanno fatto sempre sentire a casa, nonostante fossi un avversario”.

dalla honda alla yamaha, passando per la ferrari

—  

Ritiro significa anche potersi guardare alle spalle per ripercorrere le scelte fatte in carriera, soprattutto quelle più inattese. “Nel 2003 fui un folle a lasciare Honda per Yamaha, perché all’epoca sembrava che lasciare la mia vecchia scuderia significasse chiamarsi fuori dalla lotta per il Mondiale. Però avevo anche tanta fiducia in me stesso. Di sicuro, non mi sarei mai aspettato di vincere con Yamaha già alla prima gara!”. L’unica sfida cui Rossi si è sottratto è quella con la Rossa, anche se lo sbarco in Ferrari è stato davvero un’opzione a lungo vagliata. “La possibilità c’era, però scelsi di non coglierla. Mi dissi che volevo correre in MotoGP il più a lungo possibile, senza avere rimpianti quando mi fossi voltato indietro”, ha chiosato Valentino.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *