0 0
Read Time:2 Minute, 17 Second

I due piloti della Maglia Azzurra conquistano il primo posto rispettivamente in MXGP e MX2 nelle prove libere del Motocross delle Nazioni 2021 a Mantova, con Lupino 3° nella Open. L’Olanda fa paura con Coldenhoff, Van de Moosdjik ed Herlings

Matteo Solinghi @TeoSic58

Sembra quasi non sentir dolore Tony Cairoli (Ktm), caduto rovinosamente domenica 19 settembre a Riola Sardo e già in pista per le prove libere del Motocross delle Nazioni, in programma sabato 25 e domenica 26 settembre al crossodromo Tazio Nuvolari di Mantova. I primi riscontri cronometrici ci dicono di un Tony super competitivo, tanto da firmare il miglior tempo assoluto in MXGP con un 1’50”052. E anche in MX2, con Mattia Guadagnini (Ktm), l’Italia guarda tutti dall’alto.

MXGP: Cairoli 1°, Coldenhoff subito dietro

—  

Tony Cairoli, in pista con il numero 46, ha portato a termine 12 giri, attaccando in quattro tornate. Il miglior tempo (personale e di classe) lo firma all’ultimo passaggio, dopo un intenso botta e risposta tra lui e l’olandese Glenn Coldenhoff (Yamaha), con la tabella rossa numero 1. Un inizio di Motocross delle Nazioni convincente e rassicurante dopo lo spavento del GP della Sardegna, ma bisognerà attendere il pomeriggio per vedere come risponderà il fisico di Tony – ancora acciaccato a collo e schiena – alla manche di qualifica. Coldenhoff accusa un ritardo di 45 millesimi, dal terzo in poi si sale oltre il secondo e mezzo.

MX2: super Guadagnini

—  

Il secondo sorriso di giornata è merito di Mattia Guadagnini (Ktm), che parte forte e firma anche lui il miglior tempo di categoria. Il classe 2002 stacca l’olandese Roan Van De Moosdjik (Kawasaki) e il francese Tom Vialle (Ktm) di 3 decimi, mentre il britannico Conrad Mewse (Ktm) è a mezzo secondo. Dall’austriaco Rene Hofer (quinto con la Ktm ufficiale) in poi il gap dal leader è superiore ai 2”2. Per capire quanto Mattia Guadagnini sia andato forte con la 250 4T, basti pensare che ha girato solo 4 decimi più lento di Tony Cairoli con la 450 4T.

Open: Herlings da paura, Lupino 3°

—  

Se Cairoli e Guadagnini sono partiti forte, Jeffrey Herlings (Ktm) è partito a razzo. L’olandese volante è l’unico pilota ad esser sceso sotto il muro dell’1’50”, facendo fermare il cronometro ad 1’48”109 (per capirci, ha dato quasi 2” a Cairoli). Impressionante la guida del leader del Mondiale MXGP. Seconda posizione, a 3”218 per il russo Evgeny Bobryshev (Husqvarna). Ottimo turno anche per il nostro Alessandro Lupino (Ktm Mrt), terzo a 3”337. Alle 14:20 il via alla manche di qualifica della MXGP, a seguire MX2 ed Open.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *