0 0
Read Time:3 Minute, 0 Second

Il padrone di casa si porta in testa alla classifica combinata. In dubbio la partecipazione di Öncü e Surra al resto del GP

Il terzo turno di libere per la categoria cadetta del GP Octo di San Marino e della Riviera di Rimini è stato interrotto da due bandiere rosse. Al termine del turno è Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) ad assicurarsi il miglior tempo della sessione e della classifica combinata dei tempi seguito da Dennis Foggia (Leopard Racing) e da Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo).

Gli incidenti di sabato mattina

Uno sfortunato highside ha visto Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech 3)cadere alla curva 16 nelle prime fasi della sessione del mattino. Il pilota turco è stato assistito in pista prima di essere portato in ospedale per ulteriori controlli. Verso la fine della sessione, un incidente tra Alberto Surra (Rivacold Snipers Team) e Yuki Kunii (Honda Team Asia) ha visto l’italiano scendere alla curva 11 e, anche in questo caso, il pilota è stato assistito in pista prima di essere portato via in ambulanza. Per fortuna entrambi i piloti erano coscienti quando hanno lasciato la pista e gli auguriamo una pronta guarigione.

Ci sono state diverse altre cadute nonostante le condizioni di asciutto, con Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) che è caduto alla veloce curva 15, mentre c’è stato un altro importante highside per Adrian Fernandez (Sterilgarda Max Racing Team). Anche Andi Izdihar (Honda Team Asia) è caduto alla curva 8. A meno di cinque minuti dalla fine, entrambi i piloti Petronas Sprinta Racing sono caduti, Darryn Binder per primo alla curva 5 prima che John McPhee raggiungesse il suo compagno di squadra sulla ghiaia pochi istanti dopo. Sembrava aver messo fine alle loro speranze di assicurarsi un posto in Q2, ma la seconda bandiera rossa ha offerto loro una tregua mentre tornavano ai box.

L’ultimo assalto per un posto in Q2

Quando la pit-lane si è riaperta per gli ultimi due minuti della sessione, è stata una corsa frenetica per ottenere un posto tra i primi 14 della classifica dei tempi. Alcuni si erano già comodamente assicurati il passaggio diretto alla Q2, ma questo non ha fermato Migno che ha segnato il giro più veloce del weekend fino a questo punto. Binder ha fatto in modo di unirsi a Niccolò Antonelli (Avintia VR46 Academy), Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo), Romano Fenati (SterilGarda Max Racing Team) e Sergio Garcia (Gaviota GASGAS Aspar Team).

Anche i rookie Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team) e Xavier Artigas (Leopard Racing Team) sono in top 10.

Una sessione ricca di nomi importanti

McPhee e Suzuki si batteranno con Jeremy Alcoba e Gabriel Rodrigo (Indonesian Racing Gresini Moto3), Filip Salac (Car Xpert Pruestel GP) e la wildcard Matteo Bertelle (Bardhal VR46 Academy) che manca il passaggio diretto alla Q2 per soli tre millesimi di secondo preparandosi alla Q1, turno che potrebbe vederlo di nuovo protagonista. Alle spalle del pilota veneto c’è Riccardo Rossi (BOE Owlride).

La classe leggera sarà di nuovo in azione per le qualifiche alle 12:35 ora locale. Assicuratevi di sintonizzarvi allora.

I primi 10 della classifica combinata:

1. Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) 1:41.680
2. Dennis Foggia (Leopard Racing) + 0.185
3. Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) + 0.229
4. Niccolò Antonelli (Avintia VR46) + 0.394
5. Sergio Garcia (Gaviota GASGAS Aspar Team) + 0.403
6. Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) + 0.476
7. Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) + 0.534
8. Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) + 0.577
9. Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team) + 0.634
10. Xavier Artigas (Leopard Team) + 0.635

Fonte: https://www.motogp.com/

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *