0 0
Read Time:35 Second

L’iridato della Suzuki e la sua stagione non facile: “Non siamo cresciuti come gli altri, dobbiamo migliorare e rendere Fabio più nervoso per sperare. Futuro? Vorrei restare, ma devo avere una moto vincente”

Dal nostro inviato Paolo Ianieri

Non guardate i tempi, quel 21° posto. Perché il non aver montato la gomma morbida nel finale non dice la verità su Joan Mir e la Suzuki. Di sicuro, però, oggi il campione del mondo è obbligato a un bello scatto. Perché le Ducati guidate da Jack Miller volano (4 nei primi 6, con Bastianini 9°) ma, soprattutto, per tenersi aggrappato al Mondiale, Mir dovrà mettersi alle spalle Fabio Quartararo.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *