0 0
Read Time:2 Minute, 1 Second

Lo spagnolo della Pramac al rientro dopo l’infortunio: “È stata dura, ma la velocità della mia moto è stata una grande spinta”. Zarco: “Rinnovo e secondo posto nel mondiale: mi godo il momento”

Reduce dal 4° posto del Mugello, e soprattutto dalla fresca conferma in Ducati Pramac per il 2022 Johann Zarco si gode il buon momento: “Al Mugello speravo di fare meglio e di poter salire sul podio, ci ho provato ma sono arrivato vicino: è stato comunque un piazzamento soddisfacente che mi consente di essere secondo nel mondiale – dice Zarco -. Il rinnovo del contratto, poi, mi far star bene e dà maggiore motivazione: non ho una pressione extra, in squadra si respira una bella atmosfera e sono ancora più carico. Al Mugello ho seguito Quartararo notando cose utili che mi serviranno”.

il tamponamento

—  

Al Mugello Zarco è stato tamponato da Enea Bastianini alla fine del warm up lap e lui ricostruisce così la vicenda: “Non ho parlato con Enea: dopo l’ultima curva ognuno ha una tecnica propria per essere pronto al via, io ho frenato e lui mi ha tamponato – spiega Zarco -. Mi ha sorpreso, è stato un piccolo shock, ma per fortuna è successo nulla. Non me lo aspettavo, di solito queste cose si fanno su linee diverse…”.

riecco martin

—  

In Catalogna torna il Jorge Martin dopo l’infortunio di Portimao: “È stato un periodo lungo, in cui ho lavorato tantissimo per la riabilitazione – dice lo spagnolo -. Sarei voluto tornare al Mugello ma è una pista dura per il fisico e qui è meglio: spero di fare un bel week end e di sentirmi bene. Torno in pista con una Ducati forte: averla vista così veloce non è stato frustrante, ma anzi di incoraggiamento. È stata una spinta a fare meglio perché so di avere una grande moto e una squadra forte ed è positivo”.

la caduta

—  

Martin ripercorre cosi la sua caduta: “Avevo la gomma nuova e andava pulita e in quella curva ho fatto un high side, ma sono stato fortunato perché ho battuto la testa e dimenticato tutto – dice lo spagnolo -. Non è stato un infortunio da poco, ho avuto delle fratture, ma non lo ripeterò in futuro: all’inizio non potevo camminare ed è stata dura, poi non è stato facile vedere da spettatore la gara del Mugello quando speravo di tornare, ma adesso sono qui. Pronto”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *