0 0
Read Time:2 Minute, 36 Second

Il romano Dennis Foggia ha vinto il GP Italia di Moto3 al Mugello dopo una gara molto emozionante, con continui sorpassi. Sul podio Masia e Rodrigo, caduto Migno, Fenati deluso

Dennis Foggia ha sfruttato il motore della sua Honda Leopard per prendersi di prepotenza il GP Italia di Moto3 al Mugello. Il romano ha preceduto lo spagnolo Jaume Masia e l’argentino Gabriel Rodrigo.

Penalizzati di una posizione, dopo l’arrivo, il leader del mondiale Pedro Acosta e Sergio Garcia. Per Foggia prima vittoria del 2021 e l’ammissione che “oggi avevo una moto velocissima, un fattore fondamentale perché qui le scie sono sempre difficili da gestire. Ma il team ha fatto un lavoro perfetto”. Il calo finale di Romano Fenati, solo sesto dopo aver lottato a lungo per la vittoria, consente ad Acosta di allungare in campionato: lo spagnolo ha ora 52 punti di vantaggio su Masia.

bagarre finale

—  

Il consumo delle gomme e i trenini con le scie conseguenti avevano rimischiato le carte nei giri finali, con Acosta risalito dalla decima posizione, McPhee che faceva l’elastico tra 1° e 12° posto, Fenati e Foggia attenti a restare a galla e non commettere errori nella bagarre per non disperdere il grande potenziale. Ma i tempi nel finale, per i giochi tattici, si erano alzati molto rispetto alla parte centrale della corsa.

il forcing di foggia

—  

Perché Foggia aveva impresso un ritmo forsennato soprattutto nella parte centrale della corsa, sfruttando la potenza della sua Honda Leopard per fare selezione. Acosta era rimasto sempre tra la seconda e la quarta posizione, mentre Fenati, partito fortissimo e protagonista di un sesto giro thrilling per i grandi duelli proprio con Foggia, era poi rimasto impantanato intorno alla decima posizione per poi risalire piano piano.

paura

—  

C’era stata di nuovo paura al primo giro — dopo il terribile incidente di Jason Dupasquier del 29 maggio — per una caduta rovinosa che ha coinvolto Andrea Migno, Carlos Tatay, Deniz Oncu e Maximilian Kofler, con quest’ultimo che è rimasto per qualche secondo sotto una delle moto impazzite: attimi di paura ma per fortuna nessuna conseguenza seria per i piloti. Migno, demoralizzato, è rimasto a lungo seduto a bordo pista su un muretto per smaltire la delusione.

moto3 gp italia, l’arrivo

—  

L’ordine d’arrivo del GP Italia Moto3 (primi 15):
1. FOGGIA (Ita-Honda) 39’37.497
2. MASIA (Spa-Ktm) +0.036
3. RODRIGO (Arg-Honda) +0.145
4. SASAKI (Giap-Ktm) +0.240
5. D. BINDER (Saf-Honda) +0.499
6. FENATI (Ita-Husqvarna) +0.711
7. MCPHEE (GB-Honda) +0.918
8. ACOSTA (Spa-Ktm) +0.745
9. GARCIA (Spa-GasGas) +0.861
10. SUZUKI (Giap-Honda) +0.963
11. SALAC (RCec–Honda) +1.080
12. TOBA (Giap-Ktm) +1.351
13. ANTONELLI (Ita-Ktm) +1.429
14. NEPA (Ita-Ktm) +4.472
15. ALCOBA (Spa-Honda) +12.491

moto3, la classifica mondiale

—  

Questi i migliori 5 nel mondiale di Moto3 dopo sei gare:
1. Pedro Acosta 111 punti
2. Jaume Masia 59 punti
3. Ayumu Sasaki 57 punti
4. Sergio Garcia 56 punti
5. Romano Fenati 56 punti

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *