0 0
Read Time:2 Minute, 49 Second

L’intesa tra Valentino Rossi e Borgo Panigale è ai dettagli: il team VR46 di MotoGP correrà con le Desmosedici. Luca Marini e Marco Bezzecchi potrebbero essere i piloti

La freccia indica Borgo Panigale, che è anche geograficamente più vicina a Tavullia di Iwata. Il matrimonio fra la VR46 e la Ducati pare infatti in dirittura d’arrivo. Questione di dettagli per legare la Casa bolognese al team di Valentino Rossi che nel 2022 sarà in griglia in MotoGP con una propria squadra. Il ballottaggio fra la Yamaha, con cui Valentino corre nel team malese SRT con i colori Petronas, e la Ducati (“Stiamo parlando con entrambi, Ducati e Yamaha, e siamo al 50% delle probabilità per entrambi perché ci sono lati positivi e negativi in entrambe le opzioni”, aveva detto Rossi a Le Mans) pare ormai risolto a favore di Borgo Panigale.

accordo di rossi ai dettagli

—  

La trattativa è in dirittura d’arrivo, la parti stanno definendo tutti gli aspetti, per un annuncio che potrebbe avvenire presto. Il GP del Mugello era infatti considerato come uno spartiacque della trattativa, che ha avuto un’accelerazione nelle ultime ore. Potenza di una Casa che ha sfornato una moto di eccellenza, con cui ha realizzato due doppiette di fila e guida il mondiale team e costruttori, e di un marchio di risonanza mondiale, VR46, che nel nome del suo fondatore, Valentino Rossi, è un eccellente volano di business, successo, popolarità e immagine.

vr46 con le spalle coperte

—  

La partnership (annunciata il 28 aprile), fra la VR46 con la Tanal Entertainment Sport&Media, una holding della famiglia reale saudita del Principe Abdulaziz bin Abdullah Al Saud, consentirà a Rossi di correre con un suo team in top class per 5 anni, dal 2022 al 2026, rilevando l’attuale squadra Avintia dove corrono Luca Marini, il fratello di Valentino, ed Enea Bastianini: Saudi Aramco, compagnia petrolifera di stato araba già coinvolta nel motorsport e in F1, ne sarà il nuovo sponsor principale. Per capirne la potenza economica, basti pensare che Saudi Aramco nel dicembre 2019 quotò l’1,5% delle sue azioni alla borsa di Riad incassando 25,6 miliardi di dollari, per la più grande Ipo (offerta pubblica iniziale) di sempre.

i piloti vr46

—  

Il reperimento di un investitore di peso era basilare per portare avanti il progetto MotoGP della VR46, che ha lasciato la Moto3 alla fine del 2020, è rimasto in Moto2 con Marco Bezzecchi e Celestino Vietti e ha già un piede in top class con marchio e sponsor apposti sulla sola Ducati di Luca Marini, ribattezzata Sky VR46 Avintia. Il completamento del salto al piano superiore passa adesso attraverso l’accordo con la Ducati, che sul piatto mette le sue Desmosedici: una sarà quasi sicuramente per Luca Marini, l’altra potrebbe essere in ballottaggio fra Marco Bezzecchi ed Enea Bastianini, che nel team Avintia è ‘targato’ Esponsorama.

rossi-ducati per il riscatto

—  

In questo modo, il domino si completerebbe con la Yamaha che dovrebbe rinnovare il proprio impegno con il team malese SRT, dove a Franco Morbidelli sarà garantita una moto ufficiale, mentre i due protagonisti dell’accordo, Valentino Rossi e la Ducati, avrebbero l’occasione di riscattare, in ben altra veste, quell’infelice biennio passato insieme nel 2011-2012 che resta una piccola ombra sui loro leggendari profili.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *