0 0
Read Time:2 Minute, 41 Second

Il francese della Yamaha coglie l’attimo in qualifica: precede Vinales e la Ducati di Miller. Frankie in seconda fila, Vale 9°, Pecco non passa la Q1 ed è 16°

Massimo Brizzi

Dall’umido sboccia Fabio Quartararo, che a Le Mans centra la pole del GP di Francia della MotoGP. Profeta in patria, il francese della Yamaha, in una sessione sotto nubi minacciose, ma disputata con pista più asciutta che umida e gomme slick, coglie l’attimo e con il tempo di 1.32.600 precede il compagno Maverick Vinales, secondo, e la Ducati di Jack Miller. 4° Franco Morbidelli, 9° Valentino Rossi, mentre Marc Marquez è 6°. Molto indietro il leader del mondiale, Francesco Bagnaia, che partirà dal 16° posto della griglia ed è atteso a una gara in salita.

marquez sognava

 

Sessione complicata: all’inizio alcuni, fra cui Vinales e Marquez, partono con le rain, poi tutti si rendono conto che l’asfalto può reggere le slick e l’attacco al tempo viene effettuato con gomme da asciutto. Miller piazza i primi acuti, poi si porta al comando Marc Marquez che sogna il ritorno in pole dopo 10 mesi di calvario, ma nel finale chiude 6. e viene superato dai primi cinque della griglia. Nell’ordine: il poleman Fabio Quartararo; Maverick Vinales, 2° a 81 millesimi; Jack Miller, 3°, che con la Ducati sull’umido resta una minaccia per tutti; Franco Morbidelli, 4° e ripresosi da quella caduta in pit lane nel cambio moto con leggera distorsione al ginocchio e Johann Zarco, 5. con la Ducati Pramac.

nei dieci

 

Nei dieci: 7. Takaaki Nakagami (Honda Lcr), 8. Pol Espargaro (Honda Hrc) e anche caduto nel finale mentre stava girando bene; 9. Valentino Rossi, uno dei primi a entrare in pista con le slick, autore di un errore in uno dei suoi primi tentativi, ma finalmente nelle prime file dello schieramento, e 10. Miguel Oliveira. Ottimo l’11° tempo per Lorenzo Savadori, su Aprilia, a precedere Luca Marini sulla Ducati VR46 Avintia. 17° Danilo Petrucci (Ktm Tech3), che qui ha vinto l’anno scorso, e 22° Enea Bastianini.

la q1

 

Una Q1 particolarmente delicata, sia per le condizioni di pista bagnata, sia per i piloti coinvolti, ha promosso alla Q2 Lorenzo Savadori, splendido con l’Aprilia in 1:42.550, e Luca Marini (Ducati VR46 Avintia). Respinti Aleix Espargaro, con l’altra Aprilia, che scatterà 13°, e il campione del mondo Joan Mir, 14° con la Suzuki. Attardato Francesco Bagnaia, a +0.980 e pure alle spalle di Alex Rins: Pecco sarà chiamato a una difficile difesa della sua leadership iridata dalla sesta fila.

le libere4

 

Nelle Libere4, non valide per lo schieramento, su pista asciutta e con gomme slick, miglior tempo per Quartararo (1.32″857) davanti a Rins, Morbidelli, Pol Espargaro e Marc Marquez, con questi ultimi due pure caduti.

La griglia di partenza della MotoGP

—  

Prima fila: Quartararo, Vinales, Miller;
seconfa fila: Morbidelli, Zarco, M. Marquez;
terza fila: Nakagami, P. Espargaro, Rossi;
quarta fila: Oliveira, Savadori, Marini;
quinta fila: A Espargaro, Mir, Rins;
sesta fila Bagnaia, Petrucci, Lecuona;
settima fila: A. Marquez, Rabat, Binder;
ottava fila: Bastianini.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *