0 0
Read Time:1 Minute, 57 Second

Prova di apertura con numeri record per il campionato italiano per bici elettriche. Andrea Garibbo (HaiBike) secondo nell’Assoluta

Prova d’apertura da numeri record per il Campionato Italiano E-Bike Enduro andato in scena domenica in Versilia nel Comune di Seravezza, nell’entroterra Apuano. A questa prima prova del tricolore FMI riservato alle bici equipaggiate con motori elettrici a pedalata assistita si sono infatti presentati ben 97 piloti, con numero addirittura triplicato rispetto ai partecipati della scorsa stagione. Tra i piloti al via anche Marco Melandri che si è però ritirato nelle fasi finali.

Vince Spanu, stupisce Passeri

—  

Il percorso disegnato tra le pendici dell’Appennino ligure e tosco-emiliano, era composto da un doppio anello, da ripetere sempre due volte; il primo di 8,4 km comprendente due prove speciali, il secondo di 9,2 km con una prova cronometrata e tempo di percorrenza di ciascun anello di 50’.
Se il ventiduenne endurista sardo Claudio Spanu (SEM), (terzo nel Mondiale Enduro Youth 2019-2020), è risultato il vincitore della Classifica Assoluta e della classe E-Open, a stupire è stato ancora una volta il bresciano, Stefano Passeri (Fulgur-Polini). Divisi da 33 anni, Passeri ormai cinquantacinquenne, si è imposto alla grande nella classe ES dove aveva già fatto suo nel 2020 il titolo tricolore.
Nella sua carriera Passeri ha vinto nell’enduro 10 titoli italiani, 4 europei e 4 titoli di Campione Mondiale a Squadre con la Maglia Azzurra dell’Italia.

EJ, bravo Manuzzi

—  

Seconda posizione Assoluta per Andrea Garibbo (HaiBike), quest’ultimo vincitore anche della E1 davanti a Angelo Bertozzi (Santa-Cruz) e Thomas Oldrati (Fulgur-Polini). Nella EJ vittoria del giovane Lorenzo Manuzzi (Focarini), mentre nella classe riservata alle ragazze EW prima posizione per Alia Marcellini (Trek). Tecnicamente le classi E-Bike Enduro E1 – EJ – ES – EW devono essere di serie Omologate Standard Europeo EN15194 con gruppo batterie di 36V e potenza massima fino a 250W senza limiti di velocità. È vietato l’utilizzo del sistema ON/OFF, mentre il peso delle bici va da un minimo di 15 kg. a 28 kg. Ed è possibile modificare il software di controllo motore con centraline di sblocco motore. La classe E-Open può invece utilizzare motori con potenza massima superiore a 250W ma sempre con pedali.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *