0 0
Read Time:3 Minute, 30 Second

Da lunedì 12 a mercoledì 14 aprile, Andrea Dovizioso salirà sull’Aprilia RS-GP 21 per capire se il binomio può avere un futuro in MotoGP. L’obiettivo dei tre giorni non è la prestazione ma la conoscenza dei margini di crescita. Se il test andrà bene, possibile replica l’11 e 12 maggio. E poi…

Nella settimana che vedrà il ritorno in pista di Marc Marquez, dichiarato pronto dai medici spagnoli che lo avevano operato a inizio dicembre per la terza volta in seguito all’insorgere di una pseudoartrosi all’omero destro, e che domenica si presenterà sulla griglia di partenza del GP del Portogallo, scocca anche l’ora di Andrea Dovizioso, che da domani e fino a mercoledì farà il suo debutto sull’Aprilia RS-GP 21, in un test per il momento fine a se stesso ma che poi, chissà, potrebbe anche aprire a nuovi scenari.

prove di aprilia

—  

Il forlivese sarà in pista assieme a Lorenzo Savadori, il secondo pilota di un’Aprilia che nelle prime due gare stagionali in Qatar ha bene impressionato, ma solamente con Aleix Espargarò, 7° e 8° nei due appuntamenti di Losail, mentre il cesenate ex campione italiano Superbike fino a questo momento ha faticato tantissimo, chiudendo entrambe le gare all’ultimo posto e con un distacco notevole, tra un adattamento alla moto ancora non ideale e i postumi di un infortunio alla spalla destra che ne hanno rallentato la preparazione invernale.

dovi curioso

—  

Per Dovizioso, i primi due giorni serviranno soprattutto da adattamento. “Non posso sapere cosa mi aspetta – ha detto Dovizioso negli scorsi giorni nel suo intervento al podcast della Gazzetta dello Sport — Quando si sale su una moto diversa conta molto tutto, soprattutto per un pilota con le leve basse come me. Ma in tre giorni spero che ci sia il tempo per capire qualcosa. La curiosità c’è, dopo tanti anni che guido una Ducati, provare un’altra MotoGP è qualcosa che vorrebbero fare tutti i piloti. Sono molto curioso”.

“ispettore dovizioso”

—  

Conoscendo Dovizioso, pilota estremamente puntiglioso, difficile aspettarsi chissà quale prestazione cronometrica, con il forlivese — che in questi giorni si è allenato sulla pista da cross di Maggiora incrociando anche le traiettorie con il quattro volte iridato Tim Gajser e Gautier Paulin — che cercherà soprattutto di provare a intuire il potenziale dell’ultima nata di Noale, che dopo un 2020 particolarmente complicato, per questa stagione è stata radicalmente rinnovata sia a livello di motore che di ciclistica e aerodinamica, con Espargarò che si è detto molto soddisfatto dei progressi soprattutto di trazione, guidabilità e accelerazione. “In Qatar l’Aprilia è stata molto competitiva e Aleix è andato particolarmente forte — ha confermato Dovizioso — Hanno fatto due gare veloci, a parte la posizione, ma come per tutti, questi risultati vanno presi con le pinze visto che finora si sono fatti i test e si è corso solo su una pista”.

che scenario per aprilia?

—  

L’Aprilia è l’unica tra le sei Case costruttrici presenti nel Mondiale a potere usufruire ancora delle concessioni, non avendo ottenuto né vittorie né podi, cosa che le permette oltre alla possibilità di svolgere test con i piloti titolari, anche di sviluppare il motore, con 9 esemplari a disposizione, contro i 7, congelati nella specifica a inizio stagione, degli avversari. Dovizioso potrebbe fornire un apporto importante, anche se tre soli giorni di test non potranno permettere chissà che tipo di lavoro specifico. In questo senso, qualora Dovizioso si trovi a suo agio sulla moto, ecco che l’11 e 12 maggio potrebbe tornare in pista per un secondo test, questa volta al Mugello, dove troverebbe anche la sua ex squadra, la Ducati, che sarà impegnata con Michele Pirro. Fare ulteriori proiezioni, relativamente a possibili wild-card o a un possibile subentro a Savadori a stagione in corso, al momento appare prematuro. L’importante è che Dovi si goda questi tre giorni, per capire se e quanto gli sta mancando la MotoGP, così come per comprendere se l’Aprilia potrebbe essere la moto giusta per un ipotetico futuro ritorno. Per tutto il resto c’è tempo.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *