0 0
Read Time:1 Minute, 21 Second

Il britannico, multato con lo spagnolo per la scazzottata dopo la collisione in pista, ha espresso rammarico: “Ho reagito male alla seconda eliminazione in pista. è uno sport adrenalinico, mi scuso con squadra, sponsor e tifosi”

John McPhee chiede scusa. La scazzottata con Jeremy Alcoba dopo la collisione al 15° giro durante la gara della Moto3 nel GP di Doha, costata a entrambi il ritiro, è stata punita dalla direzione gara, ma è stata anche un danno di immagine che il britannico del Team Petronas ha cercato di medicare con un comunicato stampa.

Emozioni

—  

“Ho lasciato che le emozioni prendessero il sopravvento – dice McPhee – era la seconda volta consecutiva che venivo messo fuori gara per un errore di un altro pilota. Devo scusarmi per la mia condotta: non ho reagito bene all’incidente. È uno sport adrenalinico, con evidente pericoli. Il fatto che la moto di un avversario mi colpisse la testa ha innescato una risposta fuori dal comune di cui vorrei scusarmi con i fan, con la mia squadra, con Petronas e i nostri partner. Accetto la sanzione ricevuta e ora andrò a Portimao concentrato sul lavoro da svolgere”.

Multa

—  

A McPhee e Alcoba è stata comminata una multa di 1000 euro ciascuno, unitamente all’obbligo di scattare nella prossima gara dalla pit lane, con una penalizzazione aggiuntiva di secondi, 10″ per John McPhee e 5″ per Jeremy Alcoba, dal via del semaforo verde nei box. I due piloti, dopo una collisione nel corso del 15° giro con reciproco ritiro, erano venuti a contatto anche fuori pista, scambiandosi spintoni e calci.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *