0 0
Read Time:2 Minute, 39 Second

Il britannico si impone davanti a Gardner e al romano del team del manager recentemente scomparso. 4° Bezzecchi

La Moto2 inizia nel segno di Sam Lowes che nel GP del Qatar vince davanti a Remy Gardner e Fabio Di Giannantonio: il romano, con la Kalex del team Gresini all’ultimo giro strappa un podio da dedicare interamente alla memoria del compianto Fausto, che tanto lo ha rivoluto nella squadra che ha fondato. Ai piedi del podio Marco Bezzecchi, 4°, a precedere Raul Fernandez, molto positivo al debutto nella categoria. Prestazione perentoria per Lowes, che ha tentennato solo in partenza, ma poi ha sempre controllato con maestria, nonostante un track limits warning da brivido al penultimo giro, confermandosi come uno degli uomini da battere nella corsa al mondiale.

La gara

 

Al via scatta subito bene dalla seconda fila Bezzecchi, che va al comando su Lowes, Bendsneyder e Raul Fernandes, ma al britannico bastano un paio di giri per portarsi in testa e allungare. Le moto del team Ajo sono delle frecce acuminate, soprattutto sul dritto: Raul Fernandez, mostra gli artigli e si lancia all’inseguimento di Lowes, mentre Remy Gardner incalza e passa, prima Bezzecchi, poi lo stresso compagno. Gradualmente Lowes allunga, Gardner regge alle sue spalle e Raul Fernandez si vede incalzato da Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio, che nel finale lo passano. L’ultimo giro è tutto nel duello Bez-Diggia per il podio: il riminese inizia davanti, Diggia ci prova e trova il sorpasso perfetto per passare davanti sul traguardo. Bel podio, ricco di significato e commozione intesa già dall’abbraccio del pilota con la squadra al rientro in pit lane. A completare i dieci: 6. Joe Roberts; 7. Jake Dixon; 8. Marcelo Schrotter; 9. Bo Bendsneyder e 10. Jorge Navarro.

Fit e unfit

 

Assente Simone Corsi per la rottura del polso sinistro nella caduta del giorno prima, un altro infortunato del sabato è circondato dal giallo: Marcos Ramires è prima dichiarato ‘unfit’ per la frattura dell’omero, poi riceve l’ok dei medici per partire. La sua gara, però, dura un solo giro, evidentemente il dolore era troppo forte.

Gli altri italiani

 

Così gli altri italiani: a punti Celestino Vietti, 12° al debutto nella serie; 16° Tony Arbolino; 18. Lorenzo Dalla Porta; 19. Stefano Manzi; 20. Yari Montella; 22. Niccolò Bulega; caduta per Lorenzo Baldassarri nelle prime fasi mentre navigava nelle retrovie.

Moto2 2021, Qatar: classifica gara
1 Lowes (Gbr – Kalex) – 40’03”123
2 Gardner (Aus – Kalex) – 2”260
3 Di Giannantonio (Ita – Kalex) – 5”228
4 Bezzecchi (Ita – Kalex) – 5”241
5 R. Fernandez (Spa – Kalex) – 6”145
6 Roberts (Usa – Kalex) – 6”786
7 Dixon (Gbr – Kalex) – 8”721
8 Schrotter (Ger – Kalex) – 10”911
9 Bendsneyder (Ned – Kalex) – 12”493
10 Navarro (Spa – Speed up) – 16”800
11 Beaubier (Usa – Kalex) – 17”147
12 Vietti (Ita – Kalex) – 17”289
13 Canet (Spa – Speed up) – 17”527
14 A. Fernandez (Spa – Kalex) – 17”540
15 Luthi (Swi – Kalex) – 17”816
16 Arbolino (Ita – Kalex) – 18”211
18 Dalla Porta (Ita – Kalex) – 19”220
19 Manzi (Ita – Kalex) – 25”806
20 Montella (Ita – Speed up) – 30”664
22 Bulega (Ita – Kalex) – 32”764

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *