0 0
Read Time:2 Minute, 28 Second

La filiale spagnola ha prodotto per il campione del mondo MotoGP un esemplare davvero speciale. Tuttavia Joan non potrà provarla ora, dato che si trova in Qatar con il resto della squadra. Un gesto dettato dalla volontà di evitare il rischio di contrarre o diffondere il virus durante i viaggi

Mancano pochi giorni al Gran Premio del Qatar. La MotoGP si prepara a vivere una nuova e intensa stagione. I riflettori saranno puntati inevitabilmente anche su Joan Mir. Il pilota della Suzuki non avrà il numero 1 sulla carena, ma il titolo iridato conquistato nello scorso campionato basta per renderlo un osservato speciale. A prescindere da come andrà questo 2021, il maiorchino classe 1997 può riflettere sulla sua crescita come personaggio e sull’aumento di popolarità in Spagna, dove negli ultimi mesi ha ricevuto tanti attestati di stima.

OMAGGIO

—  

Anche Specialized ha voluto congratularsi con Mir con un gesto particolare. La filiale spagnola della casa costruttrice di biciclette si è affidata ai social per mostrare un omaggio particolare. Con un video su Instagram, ha svelato una bici da corsa che riproduceva la stessa livrea della Suzuki iridata un anno fa. Il lato destro del mezzo è interamente rivestito di grigio, mentre la parte destra è prevalentemente azzurra. E sul telaio compaiono due numeri: il 36, talismano dello stesso Joan, e l’1, simbolo del primato. Un riconoscimento che ha fatto decisamente piacere a Mir: il campione del mondo ha ricondiviso il video con una storia Instagram mostrando l’emoji con gli occhi a forma di cuore.

SPIEGAZIONE

—  

Specialized ha spiegato come è nato questo progetto: “Abbiamo creato questa S-Works Tarmac SL7 grazie ai nostri designer più pluripremiati per dare a Mir una bici con la quale possa allenarsi sia ad Andorra che nella sua terra natale, a Maiorca. È così che siamo arrivati a Tom Briggs, la persona incaricata di dare colore e design a questo mezzo, che mira a fondere i colori del Mar Mediterraneo e delle montagne di Andorra. Sono anche i colori aziendali di Suzuki, con cui Mir lavora e si è laureato campione del mondo lo scorso anno”.

RISPETTO

—  

Insomma Joan è completamente innamorato della bici creata in suo onore da Specialized, ma prima di poterla provare dovrà attendere ancora qualche settimana. Infatti la Suzuki ha deciso di non tornare a casa dopo i test svolti lì nei giorni scorsi, per precauzione, evitando così di contrarre il Covid e diffonderlo ulteriormente. Come riporta Speedweek, Mir ha spiegato le motivazioni alla base di questa scelta: “Voglio proteggere me stesso e coloro che mi sono vicini, così come la squadra che si sforza di iniziare la stagione nel miglior modo possibile. Non mi sentirei così a mio agio a casa con i miei amici e la mia famiglia se sapessi che il mio team è in Qatar nello stesso momento con restrizioni e sacrifici”. Campione anche per sensibilità e senso di responsabilità.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *