0 0
Read Time:3 Minute, 40 Second

Prima sessione del 2021: a Losail girano i collaudatori, i debuttanti e gli ufficiali dell’Aprilia. Sabato e domenica la due giorni con tutti i titolari. Ecco i primissimi tempi della stagione (Bastianini il più veloce degli italiani)

1. Stefan Bradl in 1’55”614
2. Yamaha Test2 a 1”236
3. Yamaha Test1 a 1”518
4. Enea Bastianini a 2”437
5. Michele Pirro a 2”442
6. Yamaha Test3 a 2”624
7. Lorenzo Savadori a 2”659
8. Luca Marini a 2”762
9. Sylvaine Guintoli a 3”000
10. Jorge Martin a 3”261.

shakedown

—  

Dopo un inverno di lavoro in fabbrica e dichiarazioni, la MotoGP entra in azione. Lo fa in Qatar, sulla pista di Losail, dove il 28 marzo scatterà il mondiale 2021. Il prologo dei test ufficiali è però dato dallo shakedown, una sessione dedicata a collaudatori e debuttanti (qui sotto le prime immagini di Marini in pista) in top class, prevista per questo venerdì 5 marzo.

Le altre sessioni

 

Il programma proseguirà con una duplice sessione di test della MotoGP, con due tranche: una sabato 6 e domenica 7 marzo, l’altra nel trittico previsto dal 10 al 12 marzo.

Aprilia con i titolari

 

In azione, in questa prima giornata, oltre a collaudatori e debuttanti, anche i piloti ufficiali Aprilia Aleix Espargaro e Lorenzo Savadori, unica Casa a poter vantare le concessioni, fra cui la libertà di girare nei test con i titolari.

I collaudatori

 

In pista i collaudatori delle varie Case: Stefan Bradl (Honda), Cal Crutchlow (Yamaha), Sylvain Guintoli e Tsuda (Suzuki), Michele Pirro (Ducati, sopra nella sua prima uscita dai box), e Dani Pedrosa (Ktm).

I debuttanti

 

I debuttanti in azione sono lo spagnolo Jorge Martin (Ducati Pramac, sopra mentre controlla la sua moto al box), ed Enea Bastianini e Luca Marini, il fratello di Valentino Rossi (Ducati Esponsorama). I due italiani avranno entrambi la Ducati GP19, non l’ultimo modello del 2020, con Bastianini che, partito con un giorno di ritardo, ha superato il tampone (esito negativo) ed è sceso in pista.

Programma e novità

 

Il programma di ogni giornata di test prevede 7 ore di attività in pista, dalle 12 alle 19 (ora italiana, in Qatar sono 2 ore avanti rispetto a noi, quindi dalle 14 alle 21 locali) con un’appendice finale per le prove di partenza. Fra le novità più rilevanti della stagione della MotoGP ci sono: lo scambio di team fra Valentino Rossi e Fabio Quartararo, con il pesarese in Petronas e il francese nel team ufficiale di Iwata; il rinnovamento della Ducati, che ha promosso il duo della Pramac, Jack Miller e Francesco Bagnaia, nel team ufficiale; il passaggio di Danilo Petrucci alla Ktm Tech3; quello di Pol Espargaro alla Honda Hrc, che non avrà l’apporto di Marc Marquez in questi test, bisognoso ancora di recuperare fisicamente dall’infortunio. Molta attesa per capire se la Suzuki, iridata nei piloti con Joan Mir, confermerà il suo livello.

I risultati del primo giorno

—  

Premessa fondamentale: i tempi sono del tutto indicativi. La prima giornata di test è stata caratterizzata da parecchio vento che ha portato sabbia in pista. A questo si somma il fatto che l’unico comune obiettivo di tutti i piloti è quello di familiarizzare con le moto 2021 e – per i debuttanti – adattarsi alla categoria MotoGP. E poi è importante non commettere errori per usufruire del 100% dei test dei prossimi giorni, che ci diranno qualcosa di più. Detto ciò, il più veloce nella giornata di venerdì è Stefan Bradl (con un tempo di 1’55”614), seguito da due collaudatori Yamaha (la casa non specifica con quale moto girano Cal Crutchlow, Katsuyuki Nakasuga e Kohta Nozane), staccati di oltre 1”. Al quarto posto troviamo un ottimo Enea Bastianini (+2”437), primo degli italiani per un soffio su Michele Pirro (+2”442). Lorenzo Savadori porta l’Aprilia RS-GP21 in settima posizione, mentre Luca Marini è ottavo a 2”762 da Bradl.

I test di sabato e domenica

—  

Nelle giornate di sabato e domenica scenderanno in pista tutti i piloti della MotoGP, ufficiali compresi. Oggi coloro i quali non sono debuttanti, collaudatori o piloti ufficiali che possono sfruttare le concessioni sono rimasti a guardare (come mostra il tweet qui sopra, che immortala Pecco Bagnaia e Jack Miller guardare i colleghi cimentarsi nella prima giornata di test).

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *