0 0
Read Time:3 Minute, 17 Second

Il Campione del Mondo MotoGP in corsa per i Laureus Awards: “Non mi accontento di un solo titolo e mi metto tra i favoriti del 2021 insieme a Rins, Morbidelli, Marc Marquez e Quartararo”

Paolo Ianieri

Tra quattro giorni uscirà dalla corsia dei box del Losail International Circuit in Qatar per iniziare la sua corsa da campione del mondo. “Sono molto eccitato. Quest’inverno è stato facile trovare motivazioni nel dover difendere il titolo. Devo continuare a fare quello che so, senza cambiare niente. Non sono nervoso né per i test né per la stagione, la pressione mi piace”. Joan Mir sorride rilassato. Per il Mondiale alle porte, soprattutto per l’essere stato incluso nella lista ristretta come “Rivelazione dell’anno” dei Laureus Awards, il premio istituito nel 1999 e che vede ogni anno i migliori atleti del mondo “competere” in varie categorie. Valentino Rossi, 8 nomine, ha vinto due volte, nel 2006 e 2011, Marc Marquez nel 2014.

Joan, cosa ha pensato quando gliel’hanno detto?
“Se guardi a chi lo ha vinto è qualcosa di speciale. Non me lo aspettavo. Sfidare il vincitore del Roland Garros (la polacca Iga Świątek), dell’US Open (Dominic Thiem), del Superbowl (Patrick Mahomes) o del Tour de France (Tadej Pogacar) ti fa effetto, ma poi ti dici, io ho vinto il Mondiale MotoGP, merito di essere lì”.

Un anno fa, nel fare i pronostici nessuno l’aveva messa tra i 5 favoriti. Chi sono i suoi per questo 2021?
“Non mi piace farlo, nello sport può sempre succedere di tutto. Ma se devo dire cinque nomi, includo me, Rins, Morbidelli, Marc Marquez e Quartararo”.

Per diversi colleghi, continua a non essere il favorito.
“Neanche io mi considero il favorito, ma uno dei. Non ho conquistato il Mondiale vincendo 10 gare, e neppure perché ero il più veloce, ma per altre cose. Se non mi considerano il favorito sono d’accordo, spero di non essere nella loro lista e sorprenderli ancora una volta, il piacere sarà ancora più grande”.

Che inizio di stagione sarà?
“Non sappiamo quando rientrerà Marc, ma è difficile potere immaginare che sarà competitivo dalla prima gara. Di sicuro, dopo quello che è successo aspetterà di essere al 100% prima di tornare. Così mi aspetto un inizio esplosivo della Yamaha, mentre noi dovremo aver pazienza, se potremo lottare per la vittoria subito bene, ma la stagione è lunga e dobbiamo avere la stessa mentalità del 2020”.

Ha guardato le altre presentazioni?
“Mi ha sorpreso vedere Valentino con altri colori. Lui e Pol (Espargaro, n.d.r.). Però mi sorprenderò davvero se al primo test qualcuno sarà incredibilmente veloce”.

Cosa potrà fare Rossi?
“Quando cambi team, anche se la moto rimane la stessa respiri aria fresca, e forse questo gli servirà e lo aiuterà a essere più competitivo. Me lo aspetto veloce”.

Ha un punto interrogativo nella sua testa?
“La qualifica. Sarà importante partire davanti”.

Non avere un team satellite per la Suzuki sarà uno svantaggio?
“Sulla carta con 2 moto hai meno informazioni di 4 o 6. Ma c’è un problema di budget: non conosco quello Suzuki, ma è meglio avere solo 2 piloti super competitivi che più moto che poi fatichi a gestire”.

Lei ha sviluppato una grande relazione con Frankie Carchedi, il suo capotecnico.
“Frankie passa le notti sul computer a studiare. Mi trasmette motivazione e io a lui. Ma poi parliamo anche di tanto altro, oltre alle corse. Per me è importante conoscere le persone con cui lavoro, il team lo vedo come una famiglia, non solo un posto di lavoro”.

Ha vinto il Mondiale, qual è il prossimo sogno?
“Da bambino il sogno era diventare campione del mondo. Ma adesso non saprei, non ho mai sognato qualcosa di più. Però posso assicurare che se mi dovessi ritirare adesso, non sarei soddisfatto. So di avere davanti tanti anni ad alto livello, voglio ripetermi”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *