0 0
Read Time:6 Minute, 30 Second

A distanza di 8 anni dalla nascita della 1190 Adventure, modello che ha segnato l’inizio di un lungo e glorioso percorso, KTM presenta nel 2021 la terza generazione della Super Adventure S. Parliamo di un concentrato di design, tecnologia e performance, pensato per coloro che vogliono affrontare qualsiasi tipo di terreno all’insegna dell’avventura, nel pieno comfort. Noi l’abbiamo provata per voi sulle meravigliose strade di Fuerteventura, in Spagna, alla ricerca di pregi e difetti.

KTM 1290 Super Adventure S 2021: com’è fatta

La nuova travel enduro austriaca vanta una ciclistica aggiornata che ne migliora la distribuzione dei pesi e l’agilità. Il cannotto di sterzo è stato arretrato di 15 mm, mentre il motore è stato riposizionato all’interno del telaio. Il forcellone a traliccio aperto è stato allungato, c’è un nuovo telaietto posteriore con misure riviste, così come nuovi sono il serbatoio da 23 litri dotato di tappo per il rifornimento “keyless” e le sovrastrutture rimodellate. È possibile personalizzare al meglio la posizione di guida (triangolazione pedane-sella-manubrio) grazie alla regolazione della sella di 20 mm e della posizione di manubrio e leve. Ci sono anche un nuovo cupolino con parabrezza regolabile e una nuova strumentazione con display TFT da 7′‘, completa di ricarica USB.

Il cuore pulsante della Super Adventure S 2021 è il bicilindrico LC8 a V di 75° da 1.301 cc omologato Euro 5 in grado di erogare ben 160 CV e 138 Nm di coppia, più leggero di 1,6 kg rispetto alla versione precedente (merito dei carter motore più sottili e di un nuovo circuito dell’olio). C’è un nuovo doppio collettore di scarico con un nuovo terminale, mentre il cambio realizzato da Pankl è stato ulteriormente migliorato (in opzione c’è anche Il Quickshifter+). Ma soprattutto la nuova KTM 1290 Super Adventure S è dotata di serie del sistema ACC (Adaptive Cruise Control). Sviluppato in collaborazione con Bosch, questo sistema utilizza un radar posizionato sotto il faro anteriore che regola automaticamente la distanza rispetto ai veicoli che precedono. La distanza di sicurezza può essere impostata su cinque livelli tramite il nuovo e pratico blocchetto a manubrio. Troviamo anche un controllo della trazione aggiornato e la possibilità di installare come optional la modalità di guida Rally, che va ad aggiungersi ai riding mode di serie Rain, Street, Sport e Offroad.

Novità anche per la gestione del cornering–ABS, dell’ABS Offroad e del Traction Control, tutti gestiti dal Motorcycle Stability Control, il controllo della stabilità della motocicletta sensibile all’angolo di piega sviluppato in collaborazione con Bosch. La nuova piattaforma inerziale 6D adotta due diversi dispositivi di controllo – uno per lo slittamento della ruota posteriore e l’altro per il calcolo dell’angolo di inclinazione – gestisce anche la nuova generazione di sospensioni WP Apex dotate di Semi-Active Technology (SAT) dotate oggi di nuove valvole elettromagnetiche che controllano costantemente i flussi dell’olio all’interno della forcella e del monoammortizzatore.

Tra le novità introdotte da WP per il modello 2021 figura il Suspension PRO package, un pacchetto di settaggi aggiuntivi (a pagamento). Alle tre regolazioni dello smorzamento idraulico previste di serie (Comfort, Street e Sport), aggiunge la modalità Advance. Questa permette di personalizzare finemente lo smorzamento idraulico della forcella e del monoammortizzatore, della modalità Auto che regola automaticamente il comportamento delle sospensioni in base allo stile di guida del pilota e al terreno, e alla modalità Offroad che consente di guidare in fuoristrada con una setting ideale. Tra le opzioni incluse nel pacchetto PRO c’è anche la possibilità di gestire la funzione “anti-dive” attivandola o disattivandola a piacimento, di regolare a piacere il precarico del mono su 10 livelli o di scegliere fra tre opzioni preimpostate (High, Standard, Low).

KTM 1290 Super Adventure S 2021: come va

A guardarla, la nuova 1290 Super Adventure S, è una moto imponente, di quelle che possono anche incutere timore. Ma quando ci sali in sella subito la senti familiare. La posizione di guida è personalizzabile al massimo ed è comoda e rilassata, anche se il manubrio non è molto alto. L’impostazione è sì turistica, ma con il piglio sportivo che poi caratterizza tutte le KTM. La strumentazione è grande, ben leggibile e anche molto intuitiva. Ci sono un’infinità di informazioni e setting da modificare a piacimento, ma tutto è gestibile in maniera molto semplice attraverso i pulsanti presenti sul blocchetto sinistro del manubrio. Dopo i primi metri si apprezzano innanzitutto l’ottimo bilanciamento dei pesi, il baricentro e l’agilità che non ti aspetti da una moto di tale dimensione e peso.

E poi la possibilità di impostare la sella su tre diverse altezze (in modo semplice e rapido), permette anche ai meno alti di sentirsi molto più a proprio agio e di effettuare le manovre da fermo con più facilità rispetto al passato (complice anche la regolazione elettrica del precarico del mono). Molto buona la protezione aerodinamica, sia nella parte superiore (dove c’è un parabrezza regolabile che svolge un ottimo lavoro), sia nella parte delle gambe, ben coperte dalle sovrastrutture. D’altronde una moto dotata di Cruise Control Adattivo non poteva che essere studiata anche per poter affrontare tanti km in autostrada, oltre che su sentieri più o meno battuti. Ed è proprio il nuovo sistema gestito dal radar forse la novità più rilevante, almeno sotto il profilo del progresso tecnologico e della sicurezza.

Funziona esattamente come sulle auto moderne. Si imposta la velocità e la distanza rispetto al veicolo che precede e poi la moto è in grado di decelerare e ritornare alla velocità di crociera in funzione di ciò che fa il veicolo che viene seguito; se, ad esempio, si decide di sorpassare quando magari il veicolo davanti rallenta troppo, basterà azionare l’indicatore di direzione e la moto “puntando verso” la corsia nuova completamente libera, accelererà autonomamente. Dunque, parliamo di un sistema che in autostrada, e quindi nei lunghi viaggi, rappresenta un gran valore aggiunto, sia sotto il profilo della comodità che sotto quello legato, appunto, alla sicurezza. Tornando alla moto, la 1290 Super Adventure S può essere personalizzabile non solo nell’ergonomia ma anche nella ciclistica.

Perché il pacchetto elettronico è talmente evoluto (di derivazione racing) che consente al pilota di scegliere innanzitutto il setting ideale delle sospensioni in funzione del tipo percorso che si affronterà (stradale, sportivo, off-road…), ma anche di agire singolarmente sulle sospensioni settandone la rigidità. Il motore è quello di sempre, rinnovato in tanti aspetti, ma sempre potente ed esuberante. Ha tanta schiena e porta con sé il DNA racing tipico del marchio austriaco. Spinge fortissimo ai medi ed è abbinato a un perfetto cambio quickshifter (in opzione). Difetti? Se proprio bisogna trovarne qualcuno, forse qualche vibrazione intorno ai 4.000-5.000 giri sulle pedane. In definitiva, dunque, la 1290 Super Adventure S è una moto adatta a chi vuole viaggiare, su strada e fuori, ma non vuole rinunciare a quel piglio sportivo e adrenalinico che magari altre Adventure potrebbero non avere così marcato.

KTM 1290 Super Adventure S 2021: disponibilità e prezzo

La KTM 1290 Super Adventure S 2021 di nuova generazione sarà disponibile presso i concessionari KTM a partire da marzo 2021 al prezzo di 18.950 euro f.c. Per i più esigenti è possibile acquistare il pacchetto a pagamento Tech Pack, che comprende il Rally Pack con riding mode Rally (che consente di regolare su nove livelli l’intervento del controllo di trazione), il Suspension PRO Package, il Quickshifter+. E poi ancora la regolazione della coppia del motore in fase di rilascio (Motor Slip Regulation), l’Hill Hold Control per facilitare le ripartenze in salita e la luce di stop adattiva in caso di frenata di emergenza. Il Rally Pack e il Suspension PRO package possono essere acquistati separatamente.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Di Moto Club Biassono

Moto Club Biassono

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *