Qooder: incentivi per promuovere la mobilità urbana

0 0
Read Time:3 Minute, 23 Second

Dall’azienda svizzera celebre per gli scooter a telaio Hydraulic Tilting System una serie di soluzioni ad hoc per favorire la ripartenza degli italiani.

L’avvio della “Fase 2”, iniziato lunedì 4 maggio ed il cui primo step resterà in vigore fino a lunedì 18 maggio, concede a tutti gli italiani qualche possibilità in più per spostarsi dalla propria abitazione di residenza o di domicilio. La mobilità è in effetti possibile all’interno del proprio Comune e oltre (sempre muniti di autocertificazione da esibire alle forze di polizia in caso di controllo stradale), senza tuttavia oltrepassare i confini della regione di appartenenza. Fermo restando l’obbligo (di legge, espresso dal Dpcm del 26 aprile 2020; ma anche morale) di muoversi usando opportune cautele – mascherina di protezione quando ci si reca in luoghi chiusi, rispetto del distanziamento fra le persone sono due delle prescrizioni-base che occorrerà mantenere per diverso tempo -, è in ogni caso chiaro che anche soltanto un poco di possibilità di movimento in più costituisce un primo importante traguardo verso la normalità che tutti ci auguriamo avvenga quanto prima.

La prima fase di allentamento delle maglie del “lockdown” potrebbe, giorno dopo giorno, comportare un graduale aumento del traffico degli autoveicoli nelle città: condizione, questa, legata anche al fatto che le misure di protezione dal rischio di nuovi focolai di Covid-19 decise dal Governo per i mezzi di trasporto pubblico locale – maggiore distanza fra le persone, quindi capienza diminuita a bordo di bus, tram, filobus e metropolitane – potrebbero determinare, come conseguenza, un più elevato traffico degli autoveicoli ad uso privato. Ad avvantaggiarsi, in maniera indiretta, di questa situazione potrebbe essere il settore delle due ruote.

Agili, pratici, leggeri e – ovviamente – di ridotte dimensioni, bici, moto e scooter sono potenzialmente in grado di aiutare la ripresa di una mobilità urbana senza il rischio di aumento del traffico autoveicolare. E, ciò che più conta, in regola con la prescrizione del distanziamento sociale. A patto che nuove soluzioni di spostamento cittadino e metropolitano vengano accompagnate da strumenti in grado di renderne più appetibile l’approccio. A questo proposito, Quadro Vehicles – factory svizzera che produce, fra gli altri, Qooder, scooter a quattro ruote dall’esclusiva tecnologia di ciclistica Hydraulic Tilting System – annuncia una serie di incentivi ad hoc per il mercato italiano, e dedicati proprio a tutti gli utenti “a digiuno” di moto e scooter (quelli, cioè, in possesso della patente B). Veicoli che, sottolineano i vertici dell’azienda svizzera, sono interpreti di “Una nuova vita ed una nuova mobilità, perché è difficile pensare ad una regolamentazione di impiego dei mezzi di trasporto pubblico sulla base dei dettami imposti dalle norme di sicurezza”. “È inevitabile così il ritorno all’utilizzo dei mezzi privati: automobile, scooter e moto ed è altrettanto inevitabile che con l’uso massiccio dell’automobile si torni ad avere problemi di traffico, di parcheggio e di inquinamento”.

Per venire incontro alle esigenze degli utenti italiani, Quadro Vehicles ha studiato alcune formule di promozione della propria gamma. Di seguito le formule di incentivo proposte.

Qooder (scooter a quattro ruote): anticipo zero, canone mensile pari a 109,90 euro, prima rata a settembre 2020
QV3 (scooter a tre ruote): anticipo zero, canone pari a 79,90 euro al mese, prima rata a settembre 2020
Oxygen (scooter elettrico a due ruote): anticipo zero, canone pari a 36,50 euro al mese con sconto Ecobonus-rottamazione, prima rata a settembre 2020.

“I veicoli a due ruote, tre ruote e quattro – osserva Paolo Guagliardo, amministratore delegato di Quadro Vehicles – possiederanno un ruolo strategico per la ripartenza, perché consentono di raggiungere i luoghi di interesse garantendo il distanziamento sociale, un aspetto che nei centri urbani va privilegiato. Ci auguriamo che la riapertura delle imprese del settore, le quali hanno subito gravi danni a causa della chiusura del mercato, possa portare ad una rapida ripresa. Il periodo primaverile ed estivo è quello più importante per le vendite e si corre il rischio di non riuscire a recuperare le perdite economiche subite”.

Fonte: https://www.motori.it/
Foto:https://www.motori.it/

https://www.motoclubbiassono.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

IL CALENDARIO DRE ACADEMY 2020 CON CORSI, DATE E COSTI

SI PARTE! In seguito alle disposizioni del Governo, ciascuna regione – in collaborazione con la FMI – sta gradualmente riaprendo le piste ai professionisti e agli amatori. Grazie a ciò, Ducati ha potuto riprogrammare il calendario degli appuntamenti firmati Ducati Riding Experience. La DRE Academy 2020 si farà, e ci […]