Vinales: “Spero che Valentino Rossi resti in Yamaha”

Read Time:2 Minute, 43 Second

Lo spagnolo a inizio stagione era pronto per sfidare Marc Marquez nella corsa al titolo, ma ora l’obiettivo è rimandato. Maverick ha spiegato quanto conta per lui Valentino Rossi e anche di essere stato parecchio tentato dalle offerte di Ducati

“Congelare lo sviluppo, scelta molto corretta”
Nessun volo da prendere, nessun circuito da studiare, né una telemetria da guardare. I piloti di MotoGP sono costretti a stare a casa a causa della pandemia e Maverick Vinales ha raccontato ai microfoni di Sky Sport: “Sto trascorrendo la quarantena ad Andorra, qui per me è comodo perché ho tutte le mia attrezzature per allenarmi. A volte mi sveglio tardi, e poi trascorro il tempo tra bici e playstation”. La stagione non è proprio iniziata e lo spagnolo ricorda: “Eravamo pronti al massimo per l’inizio della stagione in Qatar, avevamo fatto bene nei test, sia nel giro secco sia nel passo gara. Dovremo continuare così quando riprenderemo a correre. Personalmente penso sia stata una fortuna lo stop del Mondiale, perché mi sono infortunato in motocross, adesso ho molto tempo per prepararmi e tornare in forma prima della ripresa. Non sono favorevole alle gare a porte chiuse, noi dobbiamo tutto ai tifosi, corriamo per loro. Però se dobbiamo correre a porte chiuse, va bene, l’importante è fare le gare. Congelare lo sviluppo è stata una scelta molto corretta, mentre in Italia è tutto bloccato, in Giappone possono continuare a lavorare: questo non mi sembra giusto”.
Dal prossimo anno il suo compagno di squadra non sarà più Valentino Rossi, ma al suo posto ci sarà Fabio Quartararo. Sul pesarese ha detto: “Rossi è il mio idolo sin da quando ero piccolo, lo vedo correre da quando ho tre anni, per me è una motivazione extra essere in pista con lui, è una sensazione bellissima. Non ho parlato con Yamaha su come sarà la situazione l’anno prossimo, io spero che Valentino continui in Yamaha, lui è un pilota importante che porta tante informazioni utili. Da lui ho imparato tante cose, quello che sicuramente mi resterà è la sua capacità di avere sempre il sorriso, a prescindere che arrivi primo o settimo”. L’obiettivo per la stagione 2020, quando inizierà, è chiaro: “Battere Marquez e tutto il team deve essere al 100%. I tecnici dal Giappone hanno fatto un grande lavoro, la nostra moto oggi è molto più competitiva rispetto al passato. A me piace questa Yamaha e mi piace questo team con Esteban Garcia. L’anno scorso ho avuto diversi problemi, ho provato a migliorare soprattutto la partenza, è importante partire bene per restare davanti dopo le prime curve: stiamo facendo passi avanti, con la nuova Yamaha riusciremo a fare molto bene”. A inizio anno però Vinales era stato tentato da Ducati: “Ho un rapporto molto buono con Davide Tardozzi, è stato difficile scegliere tra Ducati e Yamaha. Alla fine però ho scelto Yamaha perché voglio provare a vincere il titolo, non so se avrei avuto l’opportunità di farlo lontano da Yamaha. La Ducati per il mio stile di guida va bene: è una moto molto bella, anche grazie alla sua aerodinamica. Ma anche la nostra Yamaha è molto bella”.

Fonte: https://www.insella.it/
Foto: https://www.insella.it/

https://www.motoclubbiassono.it

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

TT Isle Of Man - Ride on the Edge 2

Com il Tourist Trophy “fermo ai box” causa Coronavirus, un’occasione per sfrecciare tra le mitiche strade del Mountain è il videogioco TT Isle Of Man – Ride on the Edge 2, che promette una grafica e un realismo sensazionali, per giornate da passare incollati al joypad! Il Tourist Trophy per […]