Norton Motorcycles: 1.000 moto verso il Giappone e 200 nuovi posti di lavoro

Un accordo da ben 20 milioni di euro con un importante distributore di motocicli in Giappone e, Norton Motorcycles, contribuisce a creare posti di lavoro in Inghilterra.

L’accordo, annunciato la mattina dell’11 gennaio 2019, con la visita del Primo Ministro giapponese, Shinzo Abe, a Downing Street, consiste nell’esportazione, proprio verso il Giappone, di 1.000 moto entro i prossimi 5 anni. Per riuscire a sostenere la richiesta, la casa britannica con sede a Donington Hill, a Castle Donington, avrà bisogno di forza lavoro: si parla, quindi, della possibile assunzione di circa 200 lavoratori.

“Norton ha un accordo con il distributore, PCI Ltd in Giappone, che avrà una durata di oltre cinque anni per produrre oltre 1.000 moto – ha dichiarato Jay Johnson, responsabile vendite globali e marketing di Norton -Attendiamo con impazienza di aumentare la nostra forza lavoro per sostenere la domanda di motocicli in questo territorio e, così facendo, continuare a costruire un forte business commerciale con il Giappone”.

Quello fra Norton e il dealer nipponico è solo uno di tanti importanti accordi annunciati tra le società che operano nel Regno Unito e in Giappone. Un Regno Unito dal futuro incerto che si prepara ad uscire definitivamente dall’Unione Europea, rafforzando i rapporti con i mercati esteri.

norton

“Il Regno Unito e il Giappone sono tra i più forti sostenitori del libero scambio e una relazione ancora più stretta, mentre lasciamo l’Unione Europea, ci aiuterà a raccogliere le misure protezionistiche che rischiano di renderci tutti più poveri – dice il Segretario del Commercio Internazionale, Liam Fox – Ecco perché, oggi, ci siamo impegnati a ridurre le tensioni commerciali globali, riformare le regole commerciali e portare in vigore un nuovo accordo di libero scambio tra Regno Unito e Giappone il prima possibile. Oltre a questo, abbiamo annunciato più di 200 milioni di sterline per operazioni di esportazione e investimento che vedranno il negozio di giocattoli Hamleys, le motociclette Norton e gli agricoltori britannici aumentare la loro presenza in Giappone e sostenere centinaia di posti di lavoro in entrambi i paesi”.

E così, accogliendo le nuove offerte provenienti dal Sol Levante, il Segretario Liam Fox, intende risollevare le sorti di un mercato in stallo e che vede chiudersi le porte dall’UE. Basta pensare che, nel 2017, sono avvenuti scambi fra Regno Unito e Giappone per 28 milioni di sterline, circa il 5% in più rispetto all’anno precedente.

Norton Motorcycles: 1.000 moto verso il Giappone e 200 nuovi posti di lavoro pubblicato su Motoblog.it 13 gennaio 2019 08:00.

Lascia un commento